Oscar 2020: i candidati al Miglior Film

La 92esima edizione degli Academy Awards (gli Oscar 2020) è arrivata: l’evento si terrà domani, 9 febbraio 2020, al Dolby Theatre di Los Angeles e sarà trasmesso dalla rete americana ABC. Come ogni anno, tra le oltre trenta categorie, spicca quella dedicata al Miglior Film, la più amata. E ancora una volta i candidati, annunciati sul sito ufficiale degli Oscar (clicca qui per vederli), sono nove film che hanno debuttato tra il 2019 e il 2020. Ecco, quindi, le trame di tutti i candidati, per accrescere la vostra voglia di recuperarli tutti, uno dopo l’altro.

1917

Regia di Sam Mandes. 6 aprile 1917, prima guerra mondiale, esercito tedesco contro esercito britannico. I soldati britannici William Schofield (George MacKay) e Tom Blake (Dean-Charles Chapman) ricevono una missione tutt’altro che semplice. Devono consegnare al colonnello Mackenzie (Benedict Cumberbatch) il messaggio di fermare l’attacco programmato attraversando il territorio del nemico, cercando di salvare la vita a più di 1600 uomini, compresa quella del tenente Joseph Blake (Richard Madden), fratello di Tom.

 

C’era una volta a… Hollywood (Once Upon a Time… in Hollywood)

Regia di Quentin Tarantino. Los Angeles 1969. Rick Dalton (Leonardo DiCaprio), attore hollywoodiano con una carriera in declino, e Cliff Booth (Brad Pitt), la sua controfigura sul set, tentano il successo nell’industria cinematografica. I due si ritrovano ad essere vicini di casa di Sharon Tate (Margot Robbie) proprio poco prima del massacro di Cielo Drive.

 

 

The Irishman

Regia di Martin Scorsese. Adattamento cinematografico del saggio L’irlandese. Ho ucciso Jimmy Hoffa di Charles Brandt. Racconta di Frank Sheeran (Robert De Niro), veterano della seconda guerra mondiale, e Russel Bufalino (Joe Pesci), mafioso invischiato nella scomparsa del sindacalista Jimmy Hoffa (Al Pacino), amico di Sheeran.

 

 

 

Jojo Rabbit

Regia di Taika Waititi. Germania, 1945. Jojo Betzler (Roman Griffin Davis) è un bambino che crede ai tipici ideali hitleriani e frequenta un campo per giovani nazisti. È convinto di essere un nazista migliore degli altri per via del suo particolare amico immaginario, una versione di Adolf Hitler (Taika Waititi). Jojo, seppur ancora piccolo, dovrà fare i conti con la sua ideologia quando scopre che la madre Rosie (Scarlett Johansson) nasconde in casa un’ebrea, Elsa Korr (Thomasin McKenzie).

 

Joker

Regia di Todd Phillips. Protagonista della storia il celebre cattivo dei fumetti Joker, pseudonimo di Arthur Fleck (Joaquin Phoenix). Il film indaga la psicologia e la follia di Arthur, pagliaccio di giorno e comico di cabaret di notte, in un modo inedito. Nel cast anche Robert De Niro.

 

 

 

Le Mans ‘66 – La grande sfida (Ford v Ferrari)

Regia di James Mangold. Ambientato negli anni ‘60, il film segue la storica battaglia tra le due case automobilistiche Ford e Ferrari per vincere la gara 24 Ore di Le Mans del 1966; in particolare, la progettazione e collaudazione della vettura Ford GT40 da parte di Carroll Shelby (Matt Damon) e Ken Miles (Christian Bale), rispettivamente progettista e pilota, in grado di battere la nemica Ferrari.

 

 

Parasite (Gisaengchung)

Regia di Bong Joon-ho. Ki-woo Kim vive con i genitori e la sorella in pessime condizioni, non potendosi permettere niente di più. La situazione, però, cambia quando al ragazzo viene l’idea di proporsi come tutor alla figlia adolescente della benestante famiglia Park. Presto anche la sorella Ki-jung entrerà a far parte della vita dei Park, così come il resto della famiglia, proprio come un vero e proprio parassita si appropria di un altro corpo.

 

 

Piccole Donne (Little Women)

Regia di Greta Gerwig. Versione cinematografia del romanzo omonimo di Louisa May Alcott. Il film racconta di Jo March (Saoirse Ronan), e delle sue sorelle Meg (Emma Watson), Beth (Eliza Scanlen) e Amy (Florence Pugh), adolescenti alle prese con i problemi più disparati al tempo della Guerra Civile Americana. Le quattro sono decise a seguire i loro sogni, anche se questi le allontano dai loro obblighi di sposarsi, avere dei figli e diventare perfette padrone di casa. Nel cast anche Meryl Streep e Timothée Chalamet.

 

Storia di un matrimonio (Marriage Story)

Regia di Noah Baumbach. Charlie (Adam Driver) e Nicole (Scarlett Johansson) sono sposati con un figlio e la loro vita non potrebbe sembrare più perfetta, almeno finché qualcosa non comincia ad andare storto e i due decidono di divorziare. Tante le sfide da affrontare e altrettanti i dubbi e le domande a cui dare risposta.

 

 

 

Qui su Sara Scrive potete, inoltre, trovare le recensioni di C’era una volta a… Hollywood (clicca qui, qui e qui), The Irishman (clicca qui), Joker (clicca qui e qui), Le Mans ’66 (clicca qui), Parasite (clicca qui) e Piccole Donne (clicca qui, qui e qui).

 

Voi avete già visto tutti questi film? Quali vi incuriosiscono di più o sono i vostri preferiti? Fatemelo sapere nei commenti!

Alla prossima,

Rosy. xo

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.