Parasite di Bong Joon Ho è un capolavoro (NO SPOILER)

Parasite, vincitore dell’ambita Palma D’oro a Cannes 2019 e diretto da Bong Joon Ho è un film che mescola sapientemente commedia, thriller e dramma per mostrarci uno spaccato della società Sud Coreana tramite una lotta di classe.

Trama

I Kim sono una famiglia molto povera composta da un padre, una madre, un fratello e una sorella, vivono in un seminterrato con una grande finestra che dà sul quartiere povero di Seoul. Scroccando il WiFi di una vicina riescono a trovare un lavoretto per una pizzeria, piegano i cartoni per quattro soldi. La loro casa è confusionaria, disordinata, sporca e piena di insetti. Quando un amico del figlio gli propone di dare ripetizioni di inglese alla figlia di una famiglia ricca questo accetta anche se deve falsificare dei documenti. Rapidamente tutti i membri della famiglia, approfittando dell’ingenua signora Park e di suo marito, diventano dipendenti della famiglia ricca.

Il resto lo scoprirete durante la visione.

Commento

Bong Joon Ho gira un capolavoro, riesce a farci entrare nelle case dei protagonisti e quasi ci si dimentica che tutta questa è finzione, siamo presi da una sceneggiatura incredibile che riserva continue sorprese, ridiamo, ci dispiacciamo, rimaniamo a bocca aperta e siamo catturati dalla narrazione.

In Parasite il regista usa questa storia per parlarci della sua Corea ma anche del resto del mondo dove i ricchi sono sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri. In condizioni come quelle in cui vivono i Kim la disperazione, unita ad una mancanza di veri valori, spinge a delinquere e a truffare. Pensiamo ai film con Totò che non si fa scrupoli a vendere la Fontana di Trevi ad uno sprovveduto e scopriamo che tutto il mondo è paese, e che i Kim non fanno altro che fare come Totò. Non è quindi un caso che ci sia una canzone italiana in un momento del film.

I protagonisti di Parasite si annidano nella casa appunto come dei parassiti ma forse il parassita più subdolo è dentro di loro. C’è un desiderio di possesso ben spiegato in una scena, loro non si accontentano di quello che hanno guadagnato, vogliono sempre di più e si spingono fino a trasformare una commedia in un thriller e poi in un dramma.

Conclusioni

Parasite è un film imperdibile, un vero capolavoro sotto tutti i punti di vista. È un film di scale sia fisiche che metaforiche: i gradoni per raggiungere il water di casa Kim (in quanto essendo in un sotterraneo lo scarico sarebbe troppo basso), le scale della casa dei Park, altre scale che scoprirete durante il film, la scala che porta ai quartieri bassi e soprattutto la scala sociale che divide i ricchi e i poveri. Un film che parla anche della paura della Corea del Sud, ricca, da parte della Corea del Nord, decisamente più povera e senza scrupoli.

Non perdetevelo!

Qui potete vedere il trailer ufficiale

Lorenzo

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su
Avatar
About Lorenzo 65 Articles
Sono un grande appassionato di Cinema, soprattutto pellicole horror. Adoro anche il cinema classico e tutto ciò che non è mainstream. Sono anche un appassionato di videogiochi e serie Tv. Amo leggere e vado matto per Stephen King e Bruce Springsteen.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.