5 Buoni motivi per seguire ancora i Jonas Brothers

Nonostante Nick, Joe e Kevin abbiano preso strade diverse a partire dal 2013, i Jonas Brothers hanno lasciato il segno e non possono essere dimenticati. In molti li accostano alla parola “infanzia”, ma siamo sicuri che sia giusto lasciarli nel passato? In questo articolo vi elencherò i motivi per cui vale la pena rivalutarli.

1. Una storia brillante. I Jonas hanno avuto la fortuna di avere come mentori musicali i loro stessi genitori, che da subito li hanno accompagnati nel loro percorso artistico. Sin da bambino, Nick era un piccolo prodigio e così, da giovanissimi i tre fratelli, formata la band, hanno iniziato a girare nei locali e aprire i concerti di grandi star come Kelly Clarkson, Jesse McCartney, i Backstreet Boys e The Click Five.
Sebbene i social network non fossero altamente considerati come oggi, sono riusciti ad emergere lo stesso e conquistare rapidamente fama mondiale; detengono infatti il record di band più giovane ad aver fatto il tutto esaurito al Madison Square Garden in 10 minuti.

C’è chi pensa che aver lavorato nella Disney sia sempre sinonimo di infantilità e banalità, quando in realtà entrare nella Walt Disney Company non è stato facile, soprattutto quando a dei giovani ragazzi viene richiesto di sapersi destreggiare sia in ambito musicale e sia recitativo. La Disney oltre i Jonas Brothers, ha scoperto artisti come Britney SpearsJustin Timberlake, Zac Efron, Demi Lovato, Selena Gomez, Miley Cyrus, Hilary Duff Christina Aguilera.

2. Sono dei tuttofare ancora operativi. Dai musicisti e cantautori, agli attori, dalle serie tv ai programmi televisivi, i Jonas hanno dimostrato di essere davvero in gamba e anche se stanno lavorando a progetti differenti, si danno ancora da fare!
Kevin (chi lo avrebbe mai detto!) ha iniziato a costruire edifici a New York e sviluppa App, anche se ogni tanto posta clip dei mini concerti privati che riserva alla piccola Alena Rose. Nel 2012 ha debuttato Married to Jonas una serie riguardante la sua vita coniugale.
Joe ha preferito fare il DJ ed inoltre è il frontman di un nuovo gruppo: i DNCE, che hanno da poco rilasciato il primo album.
Nick invece, fa parte del cast di Kingdom e Scream Queens e il suo recente singolo Levels è fra i più ascoltati in 40 paesi! 

3. Talento musicale. A dire che i tre fratelli sappiano il fatto loro, non sono solo le migliaia di fan che continuano a sostenerli da ormai 10 anni o chi, in tutto il mondo, li ricorda con stima e affetto, ma sono anche grandi nomi come Stevie Wonder, con cui si sono esibiti in diverse performance cantando Burnin’Up e Superstition, e Paul McCartney, per il quale hanno cantato una cover di “Drive my car” dei Beatles durante il Gershwin Prize alla Casa Bianca.
I Jonas sono entrati anche nel Guinness dei Primati come la prima band ad avere il maggior numero di singoli al top delle classifiche in un solo anno.

4. Pochi fans, ma buoni. La loro uscita di scena ha anche i suoi lati positivi: come sappiamo tutti, quando un artista è al centro dell’attenzione, spesso il fandom è formato da troppi ammiratori che tendono a creare molta confusione. Invece nel caso dei Jonas Brothers, il fanbase non è di certo ancora grande come prima, ma in compenso la qualità delle persone che li sostengono è superiore.
Inoltre, Joe, Nick e Kevin hanno più tempo per relazionarsi con i fans, mettere qualche like su instagram e fermarsi a fare foto e scambiare qualche parola!

5. Dare una rispolverata ai ricordi. Ai tempi di Joe, Kevin e Nick, molti di noi erano ancora molto piccoli (quando io li ho conosciuti avevo solo 9 anni!), perciò non abbiamo vissuto a pieno il fenomeno mondiale dei Jonas Brothers.
Oltre a S.O.S, Little Bit Longer, Burnin’ up e la colonna sonora dei film di Camp Rock, sono valide anche canzoni  come “Sorry”, “Got me going crazy”, “Black Keys” e “That’s just the way we roll”, sconosciute  purtroppo al 90% di chi li conosce.

I Jonas sono stati inoltre fra i primi artisti ad usare Twitter e postare su You Tube dei divertentissimi video diari e clips che consiglio a tutti di vedere!

Per esperienza personale posso garantirvi che seguire i Jonas Brothers (anche se non sono più intesi come band) è uno dei migliori investimenti che si passono fare perchè questi tre ragazzi oltre ad averci accompagnato durante l’adolescenza, sono anche una grande fonte di ispirazione.
Quindi, se credete di esservi persi ciò che hanno fatto in questo ultimo periodo, correte immediatamente a seguire Joe, Nick e Kevin su Instagram, Twitter, Facebook!

Qui Sara Scrive, passo e chiudo!

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su
Avatar
About Sara 390 Articles
Sara. Roma. 7 sorelle. Fangirl a tempo pieno. La leggenda narra che io sappia disegnare oltre che essere pazza per i Jonas Brothers.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.