Curiosità su The Witcher

The Witcher è una serie televisiva polacco-statunitense distribuita dal 20 dicembre 2019 sulla piattaforma di streaming Netflix. Creata da Lauren Schmidt Hissrich, la serie è basata sulla Saga di Geralt di Rivia dell’autore polacco Andrzej Sapkowski. Anche se manca ancora molto tempo alla prossima stagione di The Witcher, ecco alcune curiosità sulla serie tv!

  • Sebbene Netflix  faccia interpretare a Freya Allan  la parte di una bambina, quella della principessa Ciri, in realtà la ragazza ha 18 anni e se date un’occhiata al suo Instagram noterete differenze sostanziali.
  • In realtà lo show di Netflix non è il primo ad aver tentato una trasposizione televisiva dell’universo creato da Sapkowski. Nel 2002 infatti, arrivava sui teleschermi polacchi Wiedzmin, maldestro tentativo di portare in tv, ben 5 anni prima dell’arrivo del primo videogioco della saga, i personaggi legati alle vicende di Geralt di Rivia
  • La prima puntata della serie, quella definita “pilot”, è stata girata diverse volte usando attori diversi e riprese diverse. Nella puntata originale, Millie Brady e non Emma Appleton, sarebbe dovuta essere Renfri. Ma all’ultimo a Millie Brady  venne proposta una nuova collaborazione per un film (Intrigo: Samaria) come star protagonista. La produzione fu dunque costretta a rigirare l’intera puntata da capo.
Millie Brady  nei panni di Renfri
  • In questo telefilm non avete notato nulla di strano? Nel cast non c’è neanche un attore che abbia recitato ne Il trono di Spade per esplicita richiesta della produzione.
  • Le riprese dal vivo sono state preferite alla CGI.  I produttori hanno fatto tutto il possibile per evitare di utilizzare la computer grafica. Per la Schmidt era importante che lo show mantenesse uno stile unico, che non eguagliasse il videogioco.

“Personalmente, non voglio vedere l’attore recitare davanti a uno schermo verde, mentre parla con una palla verde. Volevamo qualcosa di reale, anche durante le sequenze dei combattimenti. Ora il pubblico sa quando è CGI e può distaccare alcuni spettatori dalla narrazione. E il problema è, se produci una CGI eccellente in una scena, devi mantenere lo stesso livello di qualità in tutte le altre…”

  • Niente controfigura per il protagonista! Henry Cavill ha mostrato e continua a mostrare una grande dedizione al ruolo, come per il fatto di voler essere lui a eseguire tutte le scene di lotta, senza l’utilizzo di una controfigura.

Girare in prima persona tutte le scene d’azione era molto importante per Henry, il che lo ha reso molto importante per me. Una delle ragioni per cui credo che Henry sia perfetto per il ruolo di Geralt è che vuole davvero diventare la personificazione del personaggio, al punto da indossare (costantemente) le lenti sul set. Ha sempre su la parrucca, e se qualche volta mi capita di vederlo con i suoi di capelli [scuri], mi ci vuole un secondo per ricordarmi che è quello il suo vero aspetto.
Ci aveva fatto sapere fin dall’inizio che voleva essere lui a interpretare anche tutte le scene d’azione. Niente controfigure. Ci disse che non voleva fare affidamento sui trucchetti della telecamera o la magia dei film per far sembrare che a combattere fosse lui. Ogni volta che vedete Geralt sullo schermo, anche se si tratta solo di una mano che afferra qualcosa, quello è Henry. Il suo impegno e la sua dedizione nei confronti del personaggio e della serie sono incredibili. E poi ci ha dato parecchia libertà. Durante la prima battaglia, a Blaviken, nel primo episodio, non abbiamo dovuto nascondere la cinepresa da nessuna parte. Potevamo girare costantemente, perché era lui in scena

  • La serie di libri è stata quasi adattata in un film Netflix ma Kelly Luegenbiehl ha dissuaso i produttori. Ha chiesto loro: “Come puoi trasformare otto romanzi in un film? C’è così tanto materiale qui.” Così, dopo mille peripezie, nell’aprile 2018, Lauren Schmidt Hissrich ha annunciato che la prima stagione sarebbe durata 8 episodi e che sarebbe stata girata in Europa Centrale.
  • Le riprese sono iniziate il 31 ottobre 2018, in Ungheria. Nel marzo 2019, si sono spostate a Gran Canaria, nelle Isole Canarie, e anche nelle isole di La Palma e La Gomera. Le riprese per la prima stagione sono terminate nel maggio 2019.
  •  Accoglienza
    Netflix ha infranto la consueta prassi promozionale, evitando di rilasciare in anteprima le puntate della serie per i commenti stampa. Mossa saggia, dal momento che giornali come Entertaiment Weekly hanno giudicato la serie negativamente, ammettendo in seguito di aver visto solo il primo e il quinto episodio. Diciamo, un atteggiamento non molto professionale.

Avete visto The Witcher? Cosa ne pensate?

Qui Sara Scrive, passo e chiudo!

 

 

 

 

 

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su
Avatar
About Sara 379 Articles
Sara. Roma. 7 sorelle. Fangirl a tempo pieno. La leggenda narra che io sappia disegnare oltre che essere pazza per i Jonas Brothers.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.