Recensione: My First First Love

Ciao ragazzi! Dopo averne fatto una maratona, oggi recensisco: My First First Love. Questo è stato uno dei primi drama coreani ad approdare su Netflix e rispetto agli altri ha una caratteristica in più: è stato doppiato in italiano!

Prima di leggere la recensione oppure cominciare la visione di questa serie, se non sapete cosa sono i k-drama vi consiglio di leggere questa “guida” per comprendere meglio questo genere.


Perchè guardare Drama Coreani

Approfondimenti sulle peculiarità dei drama coreani


Titolo: My First First Love

Produzione: Netflix

Anno: 2019

Genere: Drama Coreano

Trama: Il dramma racconta la storia di cinque ragazzi e delle loro esperienze incasinate con il concetto di primo amore. Yun Tae-oh è uno studente universitario i cui amici, per diversi motivi, decidono di trasferirsi inaspettatamente a casa sua. Tae-oh, Song-I, Hun, Ga-Rin e Do-hyeon devono imparare tutti a vivere insieme e imparare ad amare.


Considerazioni personali:

Ho cominciato questa serie tv perchè ho notato che da tempo Netflix si sta aprendo al mercato sudcoreano ed ero davvero curiosa di provare il risultato di queste nuove collaborazioni.

Innanzitutto, My First First Love è uno dei pochissimi drama doppiati in italiano, se non l’unico (almeno su Netflix), inoltre non ha la classica struttura di episodi previsti per un’unica stagione, ma ha due stagione composte specularmente da due episodi. Questa caratteristica è molto inusuale per un drama, che tende ad avere un’unica stagione rilasciata nello stesso periodo di tempo, mentre My First First Love è prima uscito ad aprile, poi la seconda stagione è stata rilasciata il 26 Luglio. Sarà stata una strategia di marketing?

Un altro dei motivi per cui ho deciso di vedere questo drama è la presenza nel ruolo di protagonista di Ji Soo, un attore che conosco da tempo per altri programmi  a cui ha preso parte, ma che ha sempre avuto ruoli un po’ sfigati e mai come main character. Inoltre adoro Jung Jin Young e  SPOILER speravo che almeno una volta  non avesse un plot sfigato. FINE SPOILER

Per essere un drama romantico, si vede che il budget investito per realizzarlo è notevole:  ci sono un sacco di location e costumi diversi e spesso le scene sono girate in esterni. Invece una cosa che mi ha sorpreso è stata la colonna sonora parecchio carente, non è per nulla memorabile e a tratti è imbarazzante…(mi riferisco alla canzone che fa il verso del maiale e quello della rana, l’ho trovata davvero di cattivo gusto).

La regia ha il solito stile classico, tipico dei k-drama, ma in My First First Love,  è molto accentuato l’aspetto pittorico delle inquadrature. Mi è subito saltata all’occhio questa ricercatezza.

I dialoghi… questo è stato il primo drama che ho potuto vedere doppiato, ma per analizzare meglio il prodotto ho preferito tenere anche i sottotitoli della traduzione originale. Considerazioni? In primis, devo dire che questa è stata una delle poche volte in cui, grazie a l doppiaggio ovviamente, sono stata capace di ricordarmi e comprendere meglio i nomi dei protagonisti. C’è da dire però, che se in originale Tae-oh si pronuncia Teoh, in italiano inspiegabilmente dicono “Teoia” oppure Song-I, lo pronunciano Songhi-ah. Sta “a” finale vorrei capire da dove la pescano. Comunque, a parte questo, il doppiaggio in italiano è abbastanza fedele all’originale.

I dialoghi nel complesso non sono memorabili ma neanche troppo superficiali, anzi, nonostante il concept semplice ma comunque importante, devo dire che alcune considerazioni sull’amore non mi sono dispiaciute.

Trama e sviluppo dei personaggi – SPOILER

Nel giorno del suo ventesimo compleanno, Yun Tae-oh convince suo padre a lasciarlo vivere nella casa di suo nonno. Accetta a due condizioni: non  invitare le ragazze a casa e che suo padre effettuerà visite casuali una volta alla settimana. Passano gli anni e alla fine suo padre non viene mai a controllare il ragazzo a casa… che finisce per riempirsi degli amici di  Tae-oh.

Han Song-i, migliore amica di Tae-oh è una ragazza molto sfortunata, specialmente dopo la morte di suo padre. Un giorno, Tae-oh ascolta un gruppo di studenti che chiede a Song-i se ha dei sentimenti per Tae-oh, lei nega, e questo sconvolge Tae-oh.

A differenza di Tae-oh, Seo Do-hyeon si concentra sulla ricerca di un lavoro stabile, piuttosto che sulla ricerca di una ragazza, poiché non appartiene a una famiglia benestante. Nel frattempo, Hun viene espulso da casa  da suo padre dopo aver appreso che Hun si sta concentrando sulla sua carriera musicale piuttosto che al college. Nel frattempo una giovane donna ricca di nome O Ga-rin sgattaiola fuori dall’aeroporto, in possesso di un biglietto con il nome e l’indirizzo di Tae-oh, al fine di evitare di passare le vacanze con sua madre. Do-hyeon sembra essere testimone dello sfratto di Song-i da casa sua, dopo che la madre della ragazza non ha pagato per mesi l’affitto e le bollette. Hun, Ga-rin, Song-i e Do-hyeon si incontrano inaspettatamente di fronte alla casa di Tae-oh.

La storia è abbastanza semplice e speravo si articolasse più come Friends o How I Met Your Mother, invece non fa altro che alternare alcuni siparietti tipici della comicità coreana con toni più drammatici.  Sfortunatamente questa non è la combinazione giusta per tenere viva l’attenzione dello spettatore, spesso ci sono scene banali e ridondanti, però alla fine, è  piacevole da vedere. Nulla di memorabile. Nel complesso direi “carino”. Anche perchè sappiamo tutti come andrà a finire. Se devo essere sincera, penso che il punto forte di questo drama sia la dolcezza di certe scene, ma è una caratteristica che deve piacere, altrimenti, capisco che qualcuno possa trovare la storia noiosa.

Inoltre, la storia si concentra troppo sui protagonisti principali che su altri aspetti, quindi finisce che altre questioni come il tradimento di Ryu Se-hyeon, il fatto che il padre aveva vietato di far entrare altre persone nella casa del nonno, etc… non vengano approfonditi. Cioè, avrebbero sicuramente arricchito la trama e l’avrebbero fatta sembrare meno campata per aria. Insomma, ho trovato davvero assurdo il fatto che Se-hyeon faccia l’offesa con Tae-oh quando lui era innamorato della sua migliore amica ma cercava comunque di contenere i suoi sentimenti, mentre Se-hyeon intraprendeva due relazioni belle e buone. E’ lei la vera traditrice zoccola… e anche ipocrita!

Comunque, Ji Soo, cioè Tae-oh e Song-I sono davvero carini insieme!

Qui Sara Scrive, passo e chiudo!

 

 

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su
Avatar
About Sara 379 Articles
Sara. Roma. 7 sorelle. Fangirl a tempo pieno. La leggenda narra che io sappia disegnare oltre che essere pazza per i Jonas Brothers.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.