Il lato positivo #LaScriveSquadConsiglia

Il lato positivo – Silver Linings Playbook (Silver Linings Playbook) è un film del 2012 scritto e diretto da David O. Russell.

Pat Solitano ha perso tutto: la moglie, la casa e il lavoro. Torna così a vivere con i genitori, dopo aver passato otto mesi in un istituto psichiatrico perché affetto da disturbo bipolare, emerso dopo aver sorpreso la moglie con un altro uomo. Nonostante le difficoltà, è determinato a ricostruire la propria vita e a riconquistare la moglie. Pat incontra Tiffany, una misteriosa e problematica giovane donna, che in seguito alla morte del marito si è data alla promiscuità. Tiffany si offre di aiutare Pat, l’unica persona che ha rifiutato di fare sesso con lei dimostrandole amicizia, a riconquistare la moglie consegnandole una lettera, ma solo se lui in cambio farà qualcosa di veramente importante per lei: partecipare con lei a una gara di ballo. Nel frattempo Pat deve ricucire un rapporto non facilissimo col padre, accanito tifoso dei Philadelphia Eagles e scommettitore incallito col sogno di aprire un ristorante, nonché col fratello Jake. Dopo una serie d’incontri con Tiffany, culminati nella gara di ballo, Pat rivela a Tiffany di essersi innamorato di lei dal primo giorno che si sono incontrati, e scopre che lei non ha mai consegnato la lettera all’ex-moglie.

Il film che ha consacrato Jennifer Lawrence

Alla Scrive Squad abbiamo avviato il nostro personale Club del Film e oggi il nostro gruppo cinefilo vi propone Il lato positivo. Di seguito alcuni commenti dei membri della Squad che hanno preso parte a questo piacevole scambio di opinioni.

Speriamo di coinvolgere anche voi e di consigliarvi la visione di un buon film.

La Scrive Squad

“Il film di David O. Russell è un buon film sentimentale che affronta abbastanza bene il tema dei problemi mentali in una società medio borghese americana. Le interpretazioni sono di buon livello, convincenti i due protagonisti Bradley Cooper e Jennifer Lawrence ma anche i comprimari non sono da meno, tra loro spiccano Robert De Niro e Jacki Weaver. Una curiosità, nel film compare anche Bonnie Aarons, nota ai più per essere la suora demoniaca protagonista che compare in The Conjuring : il caso Enfield e in The Nun.
Purtroppo oltre alle interpretazioni il film è deboluccio sull’aspetto della critica sociale, ci sono momenti in cui l’esclusione viene mostrata ma non sono il centro della narrazione. Regia e fotografia sono gradevoli ma non guizzano e il film si regge più per il montaggio e le interpretazioni. La sceneggiatura è gradevole e diciamo che la narrazione è un po’ per tutti. Insomma, un film senza infamia e senza lode, giusto per una serata gradevole e leggera ma che non spenga totalmente il cervello.”

Lorenzo

“Pat e Tiffany, i due protagonisti, sono accomunati dal fatto che entrambi soffrono di problemi mentali ed è così che nasce una sorta di amicizia-collaborazione. Trascorrere del tempo insieme aiuta entrambi ad affrontare i propri problemi, che li portano ad essere esclusi dalla società fatta eccezione per le rispettive famiglie.
Onestamente mi aspettavo che il tema dei problemi mentali venisse trattato in maniera più approfondita e avesse una rilevanza maggiore nella trama, il modo in cui viene affrontata la questione è alla portata di tutti e questo lo rende un film scorrevole, leggero e la cui visione è adatta quando si è alla ricerca di qualcosa poco impegnativo. Ho apprezzato molto le interpretazioni di Bradley Cooper e Jennifer Lawrence, Pat e Tiffany pur avendo qualcosa in comune sono anche l’uno l’opposto dell’altra, Pat è sempre ottimista, positivo e socievole con tutti mentre Tiffany è un po’ negativa e non è propensa a socializzare.”

Anna

“Il lato positivo è un film di genere drama/romance con protagonisti i bravissimi Jennifer Lawrence e Bradley Cooper. A primo impatto dalla trama potrebbe sembrare la solita storia banale e scontata che possiamo ritrovare in altri mille film, ma in questo caso il regista riesce a raccontare delle vicende complesse senza farle risultare pesanti, alternando momenti di commedia a momenti drammatici. Allo stesso tempo i personaggi vengono caratterizzati alla perfezione. Il film ha come altro punto di forza le interpretazioni. Jennifer Lawrence ha meritatamente conquistato il premio Oscar per il ruolo di Tiffany, Bradley Cooper non è da meno nell’interpretare Pat e i due hanno una chimica pazzesca. Non scordiamoci poi di Robert De Niro sempre fantastico in ogni suo ruolo. Assolutamente consigliato.”

Noemi

“Il lato positivo è un film del 2012 di David O Russell. Candidato agli Oscar 2013, vede protagonisti Jennifer Lawrence e Bradley Cooper nei ruoli di Tiffany e Pat.
Questo è un film che ho amato sin dalla prima volta che l’ho visto. In queste sere, riguardandolo per il Club del film, l’ho piacevolmente riscoperto. Il lato positivo di questa trama è proprio il rapporto che viene a crearsi tra Tiffany e Pat, due persone fragili e insicure, una donna che vuole darsi costantemente alla promiscuità dopo la vedovanza e un uomo con un disturbo bipolare dopo la rottura con la sua ex moglie. Questo incontro di anime cambierà il loro destino e il modo di accostarsi alla vita. Li renderà più forti e insieme supereranno gli ostacoli dei loro caratteri e dei loro comportamenti. Senza troppe parole, a ritmo di un passo di danza, attraverso uno sguardo, correndo all’aria aperta al mattino presto, stando in famiglia, tenendosi per mano, piangendo e rivelandosi sempre più: ecco la guarigione che avverrà e gli step che affronteranno due protagonisti a tutto tondo che di sicuro vi faranno amare questa storia.
Jennifer Lawrence e Bradley Cooper li ritroviamo anche in Joy e American Hustle. Si tratta di due grandi attori capaci di avere una grande alchimia da schermo. È un film che mi sento di consigliare, è importante soprattutto per l’argomento del disturbo bipolare che viene trattato con la crudezza e la serietà che merita una patologia di questo tipo.”

Teresa

“Jennifer Lawrence e Bradley Cooper sono i protagonisti di questo film, che è un piccolo gioiellino del cinema. Il film riesce a mostrare in maniera originale alcuni aspetti della malattia mentale, anche in chiave comica, ma allo stesso tempo riesce a mostrare la profondità di una situazione difficile, che si cerca di affrontare ogni giorno. Entrambi hanno situazioni pesanti alle spalle, relazioni amorose complicate, che hanno lasciato cicatrici profonde negli animi di persone fragili e già tormentate come quelle dei due protagonisti. Tiffany è vedova, e Pat non ha dimenticato l’ex moglie. Non è una semplice storia d’amore questo film, è una storia di pace e serenità, è una storia che dice, può esistere un modo anche per gente come Pat e Tiffany di ricominciare e trovare la pace. Consiglio di guardare questo film almeno un paio di volte, in maniera da cogliere a pieno queste sfumature che sono la vera essenza della pellicola.”

Luana

“Qualcuno mi spiega come mai stanno esultando per un 5?” “Perché nonostante abbiano preso 5, hanno vinto lo stesso.” Penso che in questa semi-citazione sia racchiusa tutta l’essenza del film. Come un grande poeta ha scritto: “Every cloud has silver lining” (ogni nuvola ha una linea argentata); in italiano potrebbe essere tradotto con “dietro una nuvola c’è sempre il sole”… Insomma, quello che conta alla fine è che ci sia un lato positivo dietro un aspetto negativo. Il titolo del film esprime appieno il pensiero base che spinge i movimenti di Pat, il protagonista. La storia narra la vita di due persone psicologicamente instabili che casualmente si incontrano e che capiscono che non possono fare a meno l’una dell’altra. Questo film mostra come da un lutto, dall’essere tradito dalla moglie, ci possa comunque essere del buono. “Il lato positivo” è un film romantico che parla di nevrosi, di malattie mentali, di non essere accettato dalla società. Un altro aspetto che viene trattato nel film è che le persone che sono senza filtri, che non hanno paura di mostrarsi come tali, che esprimono senza timore i propri sentimenti… vengo percepite come deboli. La morale di questo bellissimo film vuole mostrare come, persino nella malattia e nella perdita, ci possa sempre essere un lato positivo che corre dietro di noi e aspetta solo che svoltiamo l’angolo.”

Chiara

“Ci sono molte ragioni per guardare questo film. La storia, per iniziare è un adattamento del romanzo di Matthew Quick. Nel cast troviamo tre attori molto importanti, da De Niro, Lawrence a Cooper.

Profondo ma irriverente, il film si articola in maniera imprevedibile, forte ovviamente della sceneggiatura ripresa dal libro, ma questa è comunque una caratteristica da non sottovalutare. Questa scelta ovviamente non è del tutto casuale perché la storia viene narrata dal punto di vista di Pat, che spesso è bizzarro e bipolare. Il mood delle scene infatti si alterna tra di loro, rispecchiando il brusco cambiamento d’umore del protagonista. Un altro elemento abbastanza interessante, ma che risulta essere un’arma a doppio taglio: ad esempio certe scene mostrano in maniera forzata il tentativo di dimostrarsi una pellicola diversa, “alternativa” si userebbe per una persona, rispetto a tutti gli altri drammi del suo genere.”

Sara

Questa era la nostra recensione di Il lato positivo. Cosa ne pensate? Scrivetecelo nei commenti!

La Scrive Squad

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su
Avatar
About Sara 379 Articles
Sara. Roma. 7 sorelle. Fangirl a tempo pieno. La leggenda narra che io sappia disegnare oltre che essere pazza per i Jonas Brothers.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.