The witcher e il diverso nel fantasy [podcast Generazione Zeta]

Generazione Zeta: The witcher

Buon lunedì da Quagga Podcasting! L’episodio di questa settimana del podcast Generazione Zeta è dedicato a The witcher. La serie originale Netflix, uscita il 20 dicembre e creata da Lauren Schmidt Hissrich, è basata sulla Saga di Geralt di Rivia, scritta dall’autore fantasy Andrzej Sapkowski.

In questa ultima puntata del 2019 non ci limitiamo a parlare di The witcher, ma discutiamo anche in maniera più ampia di come il tema del diverso sia centrale in molte narrazioni fantasy e fantascientifiche. Si possono infatti distinguere in questo senso due filoni principali: da un lato i diversi che difendono i “normali” da una minaccia, dall’altro i diversi che vengono rifiutati dai “normali” e sono costretti a nascondersi.

La puntata del podcast è focalizzata principalmente su un’analisi dei temi trattati nella serie. Se siete interessati anche ad una recensione sistematica, vi rimandiamo ad un articolo uscito pochi giorni fa che si concentra su questo aspetto.

La puntata: The witcher e il diverso nel fantasy

 

Generazione Zeta

Generazione Zeta: The witcherGenerazione Zeta è un podcast nato a metà novembre dall’entusiasmo di due cugini che hanno deciso di lanciarsi senza paracadute nel mondo del podcasting. Inizialmente, le nostre competenze in questo campo non andavano oltre quelle di qualunque semplice ascoltatore. Abbiamo quindi appreso – e continuiamo a farlo – puntata dopo puntata, imparando dai nostri errori e grazie ai feedback degli ascoltatori.

La nostra community si è ampliata rapidamente: basti pensare che in poco più di un mese abbiamo raggiunto i 210 ascolti totali tra tutte le puntate, e che il primo episodio, in cui parliamo di Bojack Horseman, è stato riprodotto 76 volte.

Il podcast è disponibile su numerose piattaforme, tra cui Spotify, Apple podcasts, Spreaker e Youtube. Trovate tutti i link a questo indirizzo.
Se volete entrare più direttamente in contatto con noi, potete seguirci sulla pagina Instagram del podcast.

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.