WhatsKpop: A bit of Korean Star System

Ciao a tutti ragazzi! Come sapete sul blog ho iniziato due progetti: “WhatsKpop“e “Studiamo Cinema insieme” e oggi ho deciso di “combinare” gli argomenti parlando “superficialmente” (perchè ovviamente mi rendo conto che il Kpop è un universo vastissimo) di alcuni aspetti dello star system coreano.
Ringrazio in anticipo @Ilovemysmilerz ,  Alessia @amandaandrowdy3  per essersi prestate all’intervista!  Con loro cercheremo di approfondire proprio come funziona il mondo delle band, le difficoltà che incontrano essendo un mondo abituato solo al kpop dove si canta e balla e basta, un approfondimento sui gruppi più conosciuti e quelli che hanno fatto proprio nascere il gruppo idol come band e non come semplicemente un concept momentaneo come tutti pensano, e quindi fare per esempio un riassunto della storia degli ftisland che appunto sono stati il primissimo gruppo idol che ha debuttato come band, o sulla fnc che è la maggior casa discografica di produzione di vere e proprie band, e parlare anche del fatto che per quanto 10 anni fa sia nato questo genere (che a differenza del kpop normale rimane più nuovo e sconosciuto) si sta diffondendo solo ora, infatti stanno debuttando molte altre band che siano giovani come i the east light o nuove scoperto come i the rose ecc.
Parleremo anche dei kpoppers e di tutti altri aspetti interessanti riguardo il mondo dello spettacolo coreano! Cominciamo!

Risultati immagini per Kpop idols gif


Come si forma un gruppo? 

Il processo parte da un’audizione, nella quale ti chiedono di cantare e di ballare, nel caso di un’agenzia che richiede trainee anche per la formazione di una band penso richiedano anche una performance con uno strumento musicale, ma non è detto perchè comunque dentro le stesse agenzie ci sono vari corsi che il trainee, se accettato dopo l’audizione, può fare, quindi corsi di canto, di ballo e per imparare a suonare strumenti. Per la creazione di una band ovviamente l’insegnamento principale è quello dello strumento musicale che poi il trainee stesso si sceglie. D’ora in avanti il trainee praticamente non fa altro che studiare i corsi che ha scelto, con ore e ore di pratica, solitamente in base alla casa discografica si ha un programma che i trainee devono seguire, ma non so se sia obbligatorio o meno perchè le ore di pratica possono continuare anche fino a notte tarda, quindi probabilmente non c’è un vero e proprio limite, ma i trainee comunque mettono molto impegno volendo debuttare il prima possibile. Non c’è un tot di tempo imposto ad un trainee prima di debuttare, possono essere 7 mesi come possono essere 7 anni, purtroppo dipende tutto dalla label.

Risultati immagini per Kpop band gif
Vorrei dire che lo showcase in generale non è praticato da tutte le agenzie, ma ciò che hanno tutte in comune è la valutazione mensile, nella quale giudicano i loro trainee su ciò che si sono preparati e decidono se farli continuare o concludere il loro percorso di trainee perchè non hanno raggiunto il livello di conoscenza di ciò che stanno imparando richiesto dalla loro agenzia, è una specie di concorso ad eliminazione alla fine. Invece gli showcase sono dei veri e propri concerti nei quali tutti i trainee dell’agenzia si preparano varie performance sia da soli che in gruppo, in base a come ha deciso le formazioni l’agenzia, le quali si possono usare sia per giudicare singolarmente i trainee che la formazione (quindi il gruppo provvisorio) che è stato formato. Da ciò che so questo showcase viene utilizzato molto quando la casa discografica deve debuttare un gruppo, e deve scegliere quale di quelli che sono stati pre-formati è più adatto o più pronto al momento. Oltre a queste due opzioni comumque esistono anche i cosìddetti survival, che sono appunto programmi fatti a posta per selezionare i membri che faranno parte del futuro gruppo che vuole debuttare l’agenzia. Di survival ce ne sono stati molti, la maggior parte si basa sul fare sfide ogni settimana per selezionare poi alla fine i membri uno per uno che lo stesso ceo o comunque gli insegnanti della casa discografica ritengono pronto a debuttare (es. No Mercy (Monsta x), Hot Blood (2PM-2AM),  mix&match(Ikon) ecc). Altri si basano sulla scelta si un gruppo invece che un altro, quindi le sfide vengono svolte facendo sfidare un gruppo con un altro (es. WIN who is next (winner)). Altri survuval che sono più recenti sono quelli dove è la stessa nazione a selezionare i membri del futuro gruppo, ma in questo caso vengono presi membri da ogni casa discografica e messi insieme per formare il gruppo debuttante, però questa è un’altra storia, era solo per specificar.Quando poi vengono scelti i membri finali per il gruppo inizia la preparazione al debutto, che semplicemente provvede una scelta del concept, della musica, della coreografia, quindi cosa presentare al pubblico. Nel caso di una band di musicisti ovviamente la coreografia non viene richiesta, ma quando si è sul palco c’è sempre una formazione, un modo in cui i componenti devono muoversi o spostarsi sul palco, cose che comunque insegnano già durante il percorso del trainee, quindi ciò che avviene sul palco anche per una band è sempre studiato prima come se fosse una coreografia.

Risultati immagini per Kpop band gif
Allora non so quanto queste informazioni possano essere accurate al 100%, ho riportato ciò che ho sempre sentito e letto da esperienze sia degli stessi idol che di persone che hanno provato in varie agenzie che raccontano la loro storia, e mancano comunque parti di processo che magari non so o non so spiegare bene, però più o meno questo è quello che succede nel mezzo di tutto il processo.

 

Prima accennavamo al fatto che ci sono band minori, quindi praticamente il Kpop è strapieno di artisti. Come si fa ad arrivare al successo? Quanti e quali sono i gruppi minori che vale la pena di ascoltare secondo te?

Sì,  il kpop è strapieno di artisti, di gruppi, di band, di duo e quant’altro, e tutto ciò si è andato a creare solo negli ultimi anni, quando il kpop ha iniziato a spopolare (in corea), quindi le case discografiche – sia nuove che vecchie – ormai non fanno altro che far debuttare decine e decine di gruppi l’anno. Questo ha provocato comunque una grande competizione musicale: sta a galla solo chi è riuscito a farsi notare, e da ciò che ho notato il successo lo si ottiene in base a quanto le stesse agenzie riescono a capire quale genere musicale e quale tipo di aspetto il pubblico preferisce vedere in un gruppo. Molto probabilmente la musica che più attira sono il ballad e la musica più commerciale, quella che funge più da tormentone, che però riesce a mettere in luce il gruppo che è riuscito a farsi piacere con quella sola canzone, a quel punto il pubblico avrà delle aspettative per i prossimi album e per le prossime canzoni, e quindi la casa discografica o lo stesso gruppo (se si produce la musica da solo) dovrà pensare a come mantenere quella popolarità per un periodo di tempo più lungo di un solo mese nel quale quella canzone ha avuto molto successo. Essendoci un clima di competizione (ma non tra gruppi, è più tra case discografiche che altro) ovviamente molti gruppi verranno oscurati da altri, e le motivazioni principali sono o per la casa discografica poco conosciuta, o perchè non hanno i fondi per promuovere il gruppo in maniera adeguata, o semplicemente perchè la musica non ha fatto colpo. Un altro punto a vantaggio di un gruppo che ha successo può essere anche la stessa casa discografica, come per esempio le big3 (JYP, SM e YG) o altre case discografiche che sono cresciute con il tempo, creando grandi aspettative ogni volta che debuttavano un gruppo (cube entertainment, fnc entertainment, starship entertainment ecc).

Risultati immagini per Kpop band gif Ovviamente anche se la casa discografica da una spinta al gruppo, lo stesso gruppo poi dovrà sapere come mantenersi da solo, e un altro punto che appiglia molto al pubblico e rende il gruppo più facile da seguire e da portare al successo è anche la personalità degli stessi membri, personalità che purtroppo per la maggior parte delle volte deve rispettare il volere del pubblico, e quindi forzando il proprio modo di essere solo per far piacere ai fan. Su questo punto ne discuterei parecchio per il fatto che probabilmente è proprio un punto negativo del kpop, gli idol sono da una parte costretti a mantenere un certo comportamento di fronte a tutti senza riuscire quasi mai ad essere loro stessi, ma fortunatamente non tutte le case discografiche sono così restrittive, e quindi ci sono gruppi che riescono a mostrarsi per ciò che sono. Tornando al punto, quindi essendoci veramente tantissimi gruppi ormai nel mondo del kpop, solo pochi riescono a raggiungere il dovuto successo e pochissimi vengono riconosciuti praticamente da ogni persona, molti invece sono quelli che anche continuando a fare musica per anni, rimangono ancora sconosciuti. Come gruppi minori che personalmente ho sempre trovato di grande talento ma che non sono mai riusciti a sbocciare nomino i topp dogg, anche se purtroppo non vedo un futuro per loro, dato che da 13 membri sono rimasti in 5, i quali non fanno musica da quasi due anni; i b.i.g che ugualmente non sono particolarmente conosciuti e hanno una discografia molto ridotta, anche essendo in circolo dal 2014, sono un gruppo che secondo me vale molto e varrebbe ancora di più se la casa discografica gliene desse la possibilità; un altro gruppo che però è riuscito ad acquistare popolarità da poco, solo 6 anni dopo il loro debutto sono i nu’est, un gruppo che vale tantissimo a cui non manca realmente nulla, la loro discografia è una perla ma non è mai stata vista o promossa in modo adeguato quindi sono quasi caduti nel dimenticatoio e provengono comunque da una casa discografica abbastanza conosciuta che ha debuttato gruppi altrettanto famosi, cioè la pledis entertainment.Risultati immagini per Kpop band gif

Invece una categoria del kpop che vive quasi a se ma che comunque ne fa parte e che viene ignorata quasi totalmente sia dalla corea che all’estero è quella delle band, gruppi idol che semplicemente invece di ballare suonano strumenti. Il loro percorso da trainee è praticamente uguale, quindi debuttano come idol a tutti gli effetti, ma non hanno mai ricevuto reale apprezzamento perchè al pubblico non ha mai realmente attirato il concept in se perchè abituato a gruppi che ballano e cantano allo stesso tempo. Un punto a svantaggio di questa categoria è proprio il fatto che non tutti i membri del gruppo cantano, solo il frontman è quello che viene riconosciuto normalmente e non tutti hanno la possibilità di muoversi liberamente sul palco e sopratutto non fanno il genere musicale che più piace al pubblico, e vengono quindi oscurati da tutto il resto del kpop, ma non per questo non valgono tanto quanto questi ultimi. Il gruppo fondatore delle idol band sono proprio gli ftisland che hanno debuttato nel 2007 dalla fnc entertainment, l’unica casa discografica in tutta la corea che si concentra principalmente nelle band, infatti ne ha ben 4, anche se la più popolare rimane la seconda che ha debuttato nel 2009 e cioè i cnblue. Tornando agli ftisland in realtà essendo una novità ai tempi erano andati abbanstanza bene, anche perchè nel 2007 la competizione era quasi nulla non essendoci abbastanza gruppi in generale, e loro come novità sono piaciuti molto anche perchè la loro canzone di debutto Love Sick era proprio una ballad, genere molto amato da quanto ho notato e come ho detto prima appunto, title track accompagnata da un album che da una parte mostrava una parte con solo ballad e dall’altra la parte un po’ più pop-rock del gruppo, rendendoli tanto particolari da piacere praticamente a tutti (non è un’informazione importante, ma comunque il frontman gestisce un segmento della radio di kbs che si chiama hongkira, e spesso vengono ospiti che siano cantanti solisti che gruppi o entertainer, e la canzone più richiesta da tutti è sempre appunto Love Sick la loro canzone di debutto, per farti capire quanto fossero popolari e ascoltati 10 anni fa). Ma comunque appunto dopo il loro debutto e con l’avvento di nuovi gruppi kpop il loro successo è praticamente svanito. Altre band che consiglio sono i day6 che la stessa jyp entertainment ha debuttato quindi una delle big3, i the rose che hanno debuttato da un’agenzia poco conosciuta l’anno scorso e gli nflying che fanno sempre parte della fnc entertainment ma che sono tra le band meno conosciute tra tutte quelle menzionate.Risultati immagini per Kpop band gif

Secondo te perchè il KPop si sta diffondendo solo ora nonostante si sia sviluppato negli anni 90?

Da una parte credo che i social abbiano fatto il loro grosso lavoro, prima oltre la tv e la radio non si poteva andare oltre quel tot di trasmissione della musica, e probabilmente non tutte le case discografiche volevano rischiare di debuttare un gruppo senza avere la garanzia che quello gli avrebbe portato dei soldi, io la vedo così. Con tutta l’attuale tecnologia, i social ecc si ha più modo di far conoscere un gruppo, di presentarlo non solo musicalmente ma anche personalmente tramite degli show dedicati al gruppo o i variety che vengono esclusivamente pubblicati su internet, ai quali tutti possono accedere, e quindi non solo sono riusciti a diventare la musica che va di più in corea, e quindi a creare un intero business, ma anche a contagiare l’estero, a farsi scoprire praticamente da tutto il mondo. Poi anche la diversità dei generi che sono stati creati e portati dai gruppi che hanno debuttato dal 2000 in poi ha attrato particolarmente, perchè il kpop è veramente un genere a se, e per esempio la seconda generazione (che va dal 2000 al 2010 più o meno) è stata ciò che ha rivoluzionato di più questo genere. Ora magari si è anche adeguato a ciò che va nel mondo generale, ci sono tantissime influenze della musica occidentale, molto più di quanto non ce ne fossero già prima, ma questo è sempre un mio punto di vista, o comunque è ciò che sento io anche perchè ascolto veramente tantissimi gruppi, non mi fermo a nulla, quindi ho un’idea generale di come sono cambiati i generi nei vari anni. Il kpop degli anni 90 comunque si aggirava molto su influenze hip-hop e r&b con un’insieme del pop degli anni 90 occidentale, era un miscuglio e probabilmente il genere che ha sviluppato la voglia di creare gruppi, ma appunto prima la musica si fermava a quel tot di ascolto e solo a quel genere, quindi il cambiamento è avvenuto con il tempo appena si è capito che con i gruppi si sarebbe potuto fare molto di più. Probabilmente è quasi diventata una moda ad un certo punto, le case discografiche più grandi lo facevano, avevano successo, e di conseguenza gli altri hanno seguito.Risultati immagini per Kpop band gif

Gli idol si sono mai espressi sullo star system coreano? Cosa ne pensano del Kpop? Possibile che non c’è nessuno libero di esprimere la propria opinione anche se scomoda?

In realta i senior, i gruppi più anziani sono i primi ad essersi presi la libertà di criticare buona parte del sistema in cui vivono gli idol, partendo anche da gruppi come gli ftisland , i super junior o le girl’s generation, ho letto interviste in cui spiegavano cosa c’è dietro il sistema, tutto ciò che sono costretti a fare per rendere la loro immagine perfetta e pulita, come per esempio il divieto di dating fino ad un certo tot di anni (alla jyp lo specificano, fino a 3 anni dal debutto non possono avere relazioni amorose), anche sul fatto che uno non possa mostrarsi come un essere umano, che non possa parlare di argomenti più seri, tutto ciò che sono costretti a subirsi durante i loro anni da rookie, le diete assurde che fanno anche non avendone bisogno, il fatto che hanno pochi pasti al giorno perchè hanno tantissimo lavoro da fare durante la giornata, la mancanza di sonno, il fatto che molti idol abbiamo malattie mentali ma non hanno l’autorizzazione a mostrarlo o a parlare dell’argomento in se ecc. Fortunatamente ora molte cose si sanno proprio perchè i gruppi più vecchi hanno la possibilità di parlare e di dire ciò che in passato non potevano, ora prendo per esempio lee hongki degli ftisland appunto che è uno degli idol che ha sempre detto ciò che pensava, si è sempre lamentato in prima persona di come veniva trattato dal suo ceo e lo ha sempre detto anche in trasmissione, ha sempre esposto il suo pensiero sul fatto che i fan non debbano credere gli idol solo come dei pupazzetti su cui fantasticare, ma che sono umani e da umani devono essere trattati, non ha mai avuto problemi del dire che ha avuto relazioni con donne, anzi proprio un anno e mezzo fa era uscita la notizia che stava insieme ad un’attrice e anche se comunque per fan e non-fan la cosa è sempre scomoda, lui non ha avuto paura a dirlo a tutti e a mostrarsi insieme a lei, stessa cosa per gli altri membri del gruppo (uno di loro addirittura deve sposarsi quest’anno). Risultati immagini per Kpop band gifUn altro ancora una volta ha proprio esposto il contratto della SM, spiegando ciò che presentava e alcune cose violavano proprio i diritti umani, cose che si erano venute a sapere alla fine solo dopo che alcuni idol avevano lasciato la casa discografica, quindi realmente nessuno ha il diritto di parlarne mentre si è sotto contratto. Il problema probabilmente è per appunto i gruppi più giovani, non solo i rookie ma anche gruppi che hanno debuttato 4 o 5 anni fa, sono pochissimi i membri che hanno il coraggio di parlare e di prendersi queste responsabilità, perchè ottenere questo tipo di libertà comprende anche il dover sopportare i pregiudizi che le persone e i fan stessi avranno (ovviamente io generalizzo, ma non tutti i fan o i fandom hanno questo tipo persone che non sanno rispettare il fatto che gli idol siano umani come tutti).

Cliccando qui potrete ascoltare l’intervista degli iKON in cui Bobby – uno del gruppo – parla delle regole della YG

Un’altra cosa molto criticata è il fatto che i programmi musicali televisivi nei quali si esibiscono gli idol non danno la possibilità di far suonare con gli strumenti live le band, perchè solo per mettere gli strumenti ci vuole molto tempo, e i programmi musicali non sono dotati degli strumenti necessari per farli suonare in live appunto, anche questo viene sempre ribadito da quasi tutte le band perchè è una delle poche cose che non hanno paura di nascondere, è pur sempre un impedimento molto grosso per coloro che suonano

Non ci sono altri metodi per fare successo oltre che essere notati dalle agenzie?

In realtà non conosco idol che hanno debuttato da soli, o magari ho sentito qualche nome ma non sono popolari perchè non possono promuoversi, perchè comunque non è come qui in occidente che è più facile che una qualche label ti veda su internet e ti proponga un contratto o che tu comunque possa autoprodurti la musica e gli album con i tuoi soldi, e con un po’ di fortuna fare successo. Purtroppo là se succede e molto difficile, ma è successo che alcuni idol siano stati scoperti da case discografiche magari dopo averli visti esibire in qualche attività di busking, e che poi gli venga proposto di diventare trainee o di fare un’audizione ma mai con il debutto pronto alle porte.Risultati immagini per Kpop band gif

Sul sistema coreano penso che abbia molti pro ma altrettanti contro, i pro penso siano il fatto che danno la possibilità a tantissimi ragazzi di esaudire il loro sogno di potersi esibire su un palco, di poter far vedere al mondo il loro talento mettendolo in risalto in varie attività che non sono solo quelle di gruppo, oppure il fatto che o gruppi sono molto legati ai loro fan e hanno la possibilità di fare tantissime attività insieme a loro, così da mostrare una vicinanza e un modo più concreto di ringraziare per tutto ciò che i fan fanno per gli artisti. I contro sono tutto ciò che c’è dietro, il grande sforzo di essere sempre perfetti al pubblico, di non avere molte pause tra un’attività e l’altra, il fatto che molte case discografiche non permettono ai loro artisti di scriversi la musica da soli, anche se fortunatamente questo lato con il passare degli anni si sta migliorando, molti gruppi idol anche se rookie hanno la possibilita di prodursi gli album quasi totalmente da soli (come stray kids, got7, seventeen ecc.). È un sistema complesso, che sinceramente non saprei descrivere bene neanche io, ci sono tantissime cose che non vanno bene, perchè manda ai limiti della sopportazione gli stessi idol, ma allo stesso tempo se non fosse per queste pecche è funzionale, ed è comunque un sistema che solo lì può esserci, spero che in futuro sappiano migliorarlo e smetterla di stremare gli idol con i difetti che il sistema si ritrova.

 

Vorrei affrontare l’argomento “Saesang”: ovviamente ci sono fan e fan e sicuramente questo gruppo appena menzionato fa parte di una ristretta categoria.

Le fan possono essere molto pericolose. Quelle davvero pericolose hanno addirittura un nome: saesang. Le saesang sono “fan” ossessionata dagli idol a tal punto che per farsi notare da loro sono disposte a fargli del male fisicamente o a fare una serie di cose inquietanti come scrivere il nome del gruppo con il sangue delle mestruazioni e farglielo vedere (è successo agli EXO). Le saesang perseguitano gli idol, li rincorrono se li vedono per strada, non esitano a provocargli ferite o addirittura tentano di ucciderli avvelenando il loro succo (mi hanno detto che è successo ad un membro degli TVXQ). I Wanna One hanno un sacco di saesang ad esempio. 
Le saesagng sono molto ossessionate, ma in confronto a tutte le fan che ogni artista ha, sono veramente una minoranza.

Come al solito, intervistare le fan è sempre qualcosa di unico e indimenticabile. Il modo migliore per conoscere qualcosa è parlarne sicuramente con chi ne è appassionato. Spero di poter continuare ad intervistarvi e mandare avanti il progetto “WhatsKPOP”!

 

Immagine correlata

L’avventura WhatsKPOP

L’iniziativa

WhatsKpop: le basi

WhatsKpop: Il fandom (in cerca di interviste)

WhatsKpop: I BTS

WhatsKpop: Gli EXO (in cerca di interviste)

WhatsKpop: I Monsta X (in cerca di interviste)

WhatsKpop: I GOT7 (in cerca di interviste)

WhatsKpop: Gli SHINee (in cerca di interviste)

WhatsKpop: Gli IKON

WhatsKpop: Le Idols girl (in cerca di interviste)

Se volete proporvi per queste interviste, o volete suggerirmi nuovi argomenti, potete trovarmi su twitter o scrivermi alla mail: sara.scrive.official@gmail.com

 

Qui Sara Scrive, passo e chiudo!

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su
Avatar
About Sara 379 Articles
Sara. Roma. 7 sorelle. Fangirl a tempo pieno. La leggenda narra che io sappia disegnare oltre che essere pazza per i Jonas Brothers.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.