Todd Phillips propone a Warner Bros. l’etichetta Dc black!

Joker, il nuovo film con protagonista Joaquin Phoenix, sarà un film molto particolare che non andrà a toccare nessun tipo di fumetto, ma si concentrerà molto di più nel renderlo originale e violento, basato su un uno completamente ignorato dalla società.

Il film perciò non farà neanche parte della continuity del DCEU o the worlds of Dc (come preferite chiamarlo), sara appunto il possibile lancio di un’etichetta per dei nuovi progetti sui cinefumetti chiamata Dc black, che darà più spazio  alle idee dei registi lasciando da parte i concetti di continuity, ma concentrandosi sulle storie dei protagonisti che avranno un inizio e una fine.

Recentemente Empire magazine ha dedicato il suo numero di agosto al film. Al suo interno troviamo una lunga intervista al regista Todd Phillips, che ha raccontato la genesi del progetto e numerosi dettagli.

 Johnny Sobczak di Empire spiega infatti che il regista ha proposto allo studio la creazione di una nuova etichetta per concedere maggiore spazio ai registi, in modo da differenziarsi dall’MCU:

“Ha suggerito l’inizio di una nuova divisione chiamata DC Black, separata dal corso principale di DC Film. Questo anche per differenziarsi da Marvel.”

Ecco l’intervento del regista:

”Facciamo in modo che Joker sia il primo film, poi troviamo grandi registi per lavorarci; al posto di vivere all’ombra del MCU, facciamo qualcosa che loro non possono fare. Questo include budget di soli 30 milioni, senza CGI.”

A riguardo, il film su Joker è stato girato per le strade di New York, senza l’utilizzo di Green Screen come gran parte dei cinecomic moderni:

”L’energia è diverso quando hai un attore sulla 179th Street o su Jerome Avenue nel Bronx rispetto a quando giri con il green screen…che a dire la verità, non so neanche come fare film del genere. Non c’è green screen in questo film.”

Il mio pensiero

Idea fantastica, sarebbe un modo veramente originale e fantastico di creare cinecomics partendo appunto dal fatto di lasciare più creatività ai registi come purtroppo non succede alla Marvel studios.

I film verrebbero revisionati molto di più dai registi, in modo tale che ogni film abbia una firma diversa e che non faccia parte di una continuity come nel caso della Sony, che sta proponendo un universo sui villain di Spider-man ma facendo sì che i film siano collegati.

O come nel caso dei Marvel studios che prendono i registi solo per dirigere il film, a meno che i registi non siano anche sceneggiatori (come nel caso di James Gunn).

Spero che Warner bros. approvi veramente questo progetto.

Questo è il mio pensiero, voi cosa ne pensate? Fatemi sapere nei commenti!

 

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.