Morgana │ Storie di ragazze che tua madre non approverebbe

Titolo: Mogana

Anno: 2019

Casa Editrice: Mondadori

Genere: Romanzo

Target consigliato: Giovani adulti, Adulti

Lunghezza: 240

Punto di Vista: Terza persona

Valutazione: 5 stelle su 5

Strane, difficili, non convenzionali e persino stronze, a modo loro tutte vengono dal misterioso albero genealogico di Morgana, un seme che passa di mano in mano e arriva a chiunque, maschio o femmina, voglia vivere senza dover giustificare l’unicità della propria storia.”

Michela Murgia e Chiara Tagliaferri

Michela Murgia è nata il 3 giugno del 1972 a Cabras, Sardegna. Si è distinta come scrittrice, blogger, drammaturga e conduttrice radiofonica per Radio Capital.
Ha esordito nel 2006 con il libro “Il mondo deve sapere”, da cui è stato tratto un film e con “Accabadora” ha vinto la sezione narrativa del Premio Dessì nel 2009.
Dal 2018, è autrice, assieme a Chiara Tagliaferri, del podcast  Morgana “Storie di ragazze che tua madre non avrebbe approvato”.
Chiara Tagliaferri è nata a Piacenza. Attualmente è coordinatrice editoriale per Storielibere.fm.
Ha lavorato come autrice di trasmissioni radiofoniche di successo per Rai Radio2. Ha collaborato al Festival “L’Eredità delle Donne”, diretto da Serena Dandini. 

Trama

Morgana non è il solito romanzo. In queste pagine, come viene descritto dalla copertina, vengono narrate le “storie di ragazze che tua madre non approverebbe”, letteralmente. Vengono presentate donne apparentemente opposte fra di loro, accomunate però dalla loro volontà di rimanere loro stesse, in un mondo che spesso è il primo a giudicare e condannare chi vuole distinguersi.
In questo libro, le Morgane riportate, hanno l’intento, anche inconscio, di demolire l’ideale della natura gentile e soggiogata del sesso femminile.
Donne che hanno lottato con le proprie forze per raggiungere i propri risultati, non agendo sempre in maniera consona o “gloriosa”.
Tutte loro sono state disprezzate, criticate e mal viste, solo per voler vivere seguendo le proprie regole.

Commento

Al suo interno “Morgana”, racconta la storia di queste donne misteriose e a tratti incomprensibili, che possono essere descritte in una parola, anticonformiste. Ma tutte sono state rivoluzionarie a modo loro.
Nonostante le loro vite differenti, I loro contesti familiari e le loro scelte, sono riuscite con determinazione ad abbattere le convenzioni sociali imposte dal tempo in cui hanno vissuto; garantendo anche a noi più libertà.
Grazie al loro coraggio, alla loro volontà, hanno preso le distanze da tutti coloro che non le capivano, familiari, uomini e donne comprese.
Le Morgane riportate in questo libro, hanno abbattuto e fronteggiato, a modo loro, la “sindrome di Ginger Rogers”; secondo questa idea misoginia, le donne, per poter stare sullo stesso palcoscenico degli uomini, e quindi per dimostrare di essere migliori, devono essere in grado di fare tutto ciò che sanno fare questi ultimi, però all’indietro e sui tacchi a spillo.

Conclusione

Morgana è stato, ed è, un libro che ti da come la sensazione di aver preso un pugno nello stomaco. Crudo, diretto e sincero non nasconde la natura egoista dei vari individui. Le dieci donne riportate, sono difficili, quasi impossibili da etichettare.
Per quanto non sia fattibile prendere ad esempio, in tutto e per tutto, queste donne, alcune loro scelte e prese di posizione possono insegnare lezioni importanti. Credere in se stessi, puntare I piedi per quello in cui si crede, fare pace con il fatto che, le decisioni che si potrebbero prendere, potrebbero deludere i propri genitori, e farle comunque.
In fondo, basta anche solo una Morgana per poter ridefinire il confine di libertà, non solo femminile, ma quella di ogni individuo che abbia il desiderio di esprimere se stesso.

Morgana

Voi l’avete letto? Cosa ne pensate? Se vi sentite bloccati con la vostra vita, per qualsiasi motivo, o se avete anche solo bisogno di ispirazione, questo libro fa al caso vostro.

Qui da Erica è tutto.
Alla prossima.

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.