Manifest – Un intrico di misteri ancora da svelare

Il 7 gennaio ha ripreso sulla NBC il drama Manifest, il cui finale di stagione ci aveva lasciato con poche risposte e mille domande. La prima stagione si è incentrata sull’adattamento di Ben, Mick, Cal e Saanvi alla nuova vita che era andata avanti senza di loro, mentre allo stesso tempo tentavano di capire cosa fossero le “Chiamate” che li accumunavano a tutti i passeggeri. Servivano ad uno scopo più grande? Avrebbero rivelato che cosa è successo veramente sul volo 828? Questi sono gli interrogativi che hanno guidato lo svolgersi dell’arco narrativo della 1° stagione. Ma con i primi due episodi della seconda stagione,  altri misteri sono all’orizzonte. Vediamoli insieme. (Seguono spoiler dai primi due episodi della 2° stagione).

“Salva i passeggeri”

Save the passengers è ciò che Cal continua a ripetere da inizio stagione. Il significato di questa Chiamata che lui e Mick continuano ad avere è ancora un mistero. Alcuni pensano che sia legata alla Death Date (di cui parleremo tra poco), altri hanno ipotizzato che si tratti del salvataggio dei passeggeri da sé stessi e da come potrebbero (mal) interpretare le Chiamate. Ho l’impressione che qualsiasi sia la risposta Manifest ci riserverà ancora diverse sorprese.

Data di Morte

Forse vi ricordate di Griffin, colui che ha usato le Chiamate per guadagno personale ed è annegato quattro giorni dopo essere ricomparso, rimanendo quindi in vita la stessa quantità di tempo in cui è scomparso. Ed è da quel momento che molti hanno cominciato a porsi una domanda cruciale: i passeggeri hanno una data di “scadenza”? Il disegno di Cal, che mostra le tombe di se stesso, Mick e Ben datate “2 Giugno 2024”, esattamente cinque anni e mezzo dopo la loro ricomparsa, sembra incrementare questo timore. Se la Data di Morte fosse reale, anche Zeke ne sarebbe coinvolto e molto prima dei passeggeri del volo 828. Il ragazzo, infatti, è scomparso quando Mick, Ben, Cal e gli altri erano già dispersi ed è ricomparso meno di un anno dopo, poco dopo il loro ritorno. Considerato che nella storia sono già passati due mesi dalla fine della 1° stagione, la morte di Zeke potrebbe essere molto vicina.

Il figlio/a di Ben

Con sorpresa di molti anche Grace ha ricevuto una Chiamata. Quando si trovava in ospedale per verificare la paternità del feto che porta in grembo, la sua stessa voce l’ha spinta a scappare dalla stanza delle visite, interrompendo di fatto il tentativo dell’infermiera di prelevarle il sangue. Ed è in quell’istante che si realizza che, nonostante tutti i dubbi che ci avevano instillato con la presenza di Danny, il padre del bambino/a è proprio Ben. Suo figlio/a ha ereditato il dono e la maledizione delle Chiamate. E da qui sorgono altre domande: anche lui/lei è ha una Data di Morte? Se Ben e gli altri passeggeri sono morti quando l’aereo è scomparso e la loro resurrezione è solo temporanea, anche il piccolo/a morirà in cinque anni e mezzo?

Queste ed altre le domande ci stanno accompagnando in questa emozionante stagione di Manifest, già dall’inizio ricca di misteri e suspence.

Avete qualche teoria in merito? Fatecelo sapere nei commenti!

 

Intanto vi lascio i trailer della seconda stagione con alcune scene ancora inedite.

 

 

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.