How to get away with murder 5×04 – 5×05: Recensione.

Salve a tutti, ripartiamo con la recensione delle puntate 5×04 e 5×05 di How to get away with murder.

Nelle puntate precedenti ci siamo lasciate con i soliti interrogativi: chi è morto al matrimonio di Connor e Oliver? Il figlio di Bonnie è vivo? Chi è Gabriel Maddox veramente? Partiamo da qui a parlare della 5×04.

Questa è una di quelle puntate di How to get away with murder in cui succedono una marea di avvenimenti importanti per la trama generale.

ATTENZIONE: SPOILER!!!

La puntata inizia con Annalise che va a ballare in discoteca, proprio dove c’era anche Tegan (e qui ragazzi mi è partita una grossa ship; sappiamo tutti infatti che Annalise è bisessuale), e dopo qualche titubanza si convince a lasciarsi andare e divertirsi.

Si torna poi a Nate che parla con Annalise del figlio di Bonnie. Discutono del fatto che Nate vuole continuare ad indagare a riguardo, e del fatto che crede sia giusto che Annalise dica a Bonnie ciò che Nate ha scoperto riguardo a sua sorella e il suo bambino.

A proposito, forse Shonda si è resa conto che Marlene King avrebbe potuto citarla in giudizio per i diritti sull’idea della sorella gemella cattiva, e quindi abbiamo una sorella maggiore rapitrice di bambini?

Nate trova la sorella di Bonnie, e scopre che con lei vive un ragazzo dell’età giusta, e non appena i sue si allontanano preleva la siringa che il ragazzo ha usato per drogarsi e la porta a fare il test del DNA.

La Keating e i suoi alunni si preparano per il caso di Nate Senior,  caso di facciata della class-action di Annalise. Nel frattempo Bonnie viene convocata dal sostituto procuratore, con il quale ha appena iniziato una relazione, perché ha una sorpresa: è stato appena nominato procuratore distrettuale permanente, motivo per cui vuole ufficializzare la relazione tra i due. Per questo le consegna un accordo di consenso alla relazione pubblica.

 

l’accordo di relazione

Annalise incontra Bonnie per cercare di dirle tutto sul bambino, ma non trova il coraggio. Quindi torna a lavoro dove le presentano una donna accusata di discriminazione di razza sul posto di lavoro, con chiari atteggiamenti da “sono razzista ma siccome sono accusata di questo cerco di comportarmi come se non lo fossi”, che fa lo sbaglio di tentare di toccare i capelli di Annalise (Annalise, così come la sua attrice Viola Davis, soffre di alopecia, e utilizza parrucche e ciglia finte, quindi il fastidio di un gesto simile se si può è centuplicato), mostrando che le accuse a lei rivolte sono reali.

Michaela approfitta della situazione per parlare con Tegan, dicendole che potrebbero ricattare la cliente che, dopo il gesto di Annalise, ha deciso di recedere il contratto con C&G. Tegan le ordina allora di trovare le prove, ma poi trova una strategia migliore per il caso facendosi assumere come avvocato lei stessa per l’azienda, essendo afroamericana, e facendo sapere a Michaela che voleva vedere solo se era disposta a fare le ricerche come un vero avvocato.

La squadra della Keating prepara la difesa per Nate Senior basata sull’infermità mentale, e prepara il signor Lahey alla perizia psichiatrica che dovrà fare con il perito imparziale nominato dalla corte. Nate con estrema sofferenza dice al padre che se vinceranno l’udienza non dovrà tornare in prigione, ma non potrà tornare a casa con lui, perché verrà spostato in un centro di salute mentale per detenuti. Il padre comprende la cosa e la accetta, sostenendo la perizia psichiatrica.

 

nate senior si mostra malato di mente al perito della corte.

Oliver ha scoperto che Frank sta spiando Gabriel Maddox, e quando affronta Frank per chiedere spiegazioni, questo per tirarsi fuori dai guai confessa che Annalise indaga su tutti i suoi studenti. Oli lo racconta a Connor, che vuole sapere tutto sul suo fascicolo personale, e mentre vi fruga scopre che non è stato riammesso alla Middlethon per la class action, ma si è esposta Annalise per lui. Inoltre è presente il fascicolo personale di Connor sulla sua famiglia, della quale non sappiamo ancora nulla a riguardo. Connor litiga in proposito con la Keating, che perde le staffe, e nomina Maddox suo codifensore, per il caso Lahey.

Annalise spodesta Connor e nomina Gabriel codifensore

A questo punto Annalise non può più rimandare la conversazione con Bonnie, quindi va da lei a raccontarle cosa ha scoperto Nate, dicendole di sua sorella e del ragazzo che vive con lei, rivelandole però che il test del DNA ha dato esito negativo.

La puntata finisce al matrimonio, dove Michaela tenta di chiamare Nate, ma il suo cellulare è in mano a Bonnie, che rifiuta la chiamata. Annalise rientra a casa e si abbandona ad un pianto disperato.

Considerazioni sulla puntata. A questo punto i dubbi su chi sia morto al matrimonio aumentano, e possiamo aggiungere un altro paio di nomi oltre a quello di Oliver: sicuramente Nate, visto che il suo cellulare è in mano a Bonnie  e Annalise piange disperata; ma per la stessa ragione potrebbe essere Tegan, in quanto è nell’aria che tra loro due stia per accadere qualcosa. Inoltre mi sono chiesta, osservando il matrimonio, dove fosse il fidanzato di Bonnie. Si saranno lasciati prima, o potrebbe essere anche lui la vittima? Credo che in tal caso le avrebbero chiesto dove si trovasse però. Se sparisce nel nulla il tuo accompagnatore la gente dovrebbe notarlo.

Andiamo alla 5×05 di How to get away with murder. La puntata inizia con Annalise che raduna la sua squadra per trovare una soluzione prima delle arringhe finali per salvare la sentenza di Nate senior, in quanto a causa di alcune mosse sbagliate in tribunale, sta perdendo la causa. Dopo una serie di dibattiti si arriva alla conclusione che la soluzione migliore sarebbe far annullare il processo. Annalise, visto che odia perdere, ovviamente trova una soluzione insieme al signor Maddox per impressionare la giuria, e vince la causa.

l’arringa finale della Keating, dove fa immedesimare la giuria nei panni dell’imputato

Intanto Bonnie dopo la notizia del figlio è in un profondo stato di depressione, non va a lavoro ed è sorvegliata da Frank (per modo di dire). Annalise passa a controllare la situazione e scopre che Bonnie è uscita di nascosto.

Bonnie parla con Nate di quello che ha scoperto e del fatto che avrebbe dovuto dirle tutto personalmente

Nel frattempo Gabriel e Laurel si avvicinano e i due vanno a studiare insieme a casa di Gabriel, nell’appartamento di Wes. Frank continua a spiare la situazione.

i due nel vecchio appartamento di Wes, padre di Christopher

Bonnie dopo qualche giorno di riflessione prende coraggio, legge il suo fascicolo, e chiama il suo fidanzato, a cui racconta tutto quanto, dicendogli che se per lui è troppo, può capirlo. Lui in quel momento le dice di amarla. Insieme a lui trova il coraggio per andare da sua sorella a chiedere spiegazioni sul bambino, e avvisa Annalise.

How to get away with murder finisce con una scena al matrimonio, dove Connor cerca Oliver vicino ai parcheggi, ma trova sua madre appartata insieme ad Asher.

Considerazioni. Prima di tutto, come fa faccia da fesso Asher a farsele tutte, ma proprio tutte?? Ci mancava veramente solo la mamma di Connor!!

Come sempre How to get away tiene un certo ritmo con gli avvenimenti che rendono le puntate sempre intriganti e tengono lo spettatore in sospeso per 40 minuti. Quest’anno trovo sia anche diventato molto più trash rispetto alle stagioni precedenti. Ma in fondo è anche uno dei motivi per cui continuiamo a seguire e amare questa serie.

A breve posterò la recensione dei nuovi episodi, se invece vi siete persi le mie precedenti recensioni di questa quinta stagione di How to get away with murder, potete cliccare QUI.

Fatemi sapere cosa ne pensate delle puntate e se siete d’accordo con me in un commento.

A presto, Luana_scrive.

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su
Luana
About Luana 15 Articles
Ciao a tutti, mi chiamo Luana, ho 27 anni e sono una grande appassionata di film e serie tv. Mi piace leggere e andare al cinema, e guardo serie tv da quando avevo 8 anni.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.