10 motivi per guardare e impazzire per Daydreamer

Daydreamer - Le ali del sogno

La Mediaset quest’anno ci delizia l’estate con l’ultima serie tv turca del momento: Daydreamer – Le ali del sogno. Ormai è da qualche tempo che, nei mesi estivi, Canale 5 riempie i nostri pomeriggio con delle serie tv che non siano né italiane né americane/inglesi. Qualche anno fa la famosa Cherry Season ha rubato il nostro interesse, l’anno scorso invece la nostra attenzione è stata colta da Bitter Sweet – Ingredienti d’amore. Bando alle ciance, siamo qui per parlare della nuova serie tv turca che viene mandata in onda quest’anno. Ecco per voi 10 (ottimi) motivi per guardare Daydreamer, oppure, se la state già guardando, ecco per voi 10 motivi per cui questa serie tv ci fa già impazzire dopo nemmeno 10 episodi.

 

1. C’è Can Yaman (e penso che questo possa anche bastare, no?)

Daydreamer: Can Yaman

Ebbene, l’abbiamo amato con Bitter Sweet, non potevamo non adorarlo anche in Daydreamer. A parte la bellezza dell’attore, che è qualcosa di sconvolgente, anche la sua bravura è un ottimo motivo per guardare e adorare i ruoli da lui interpretati. Il suo ruolo è il classico uomo ricco e di potere che cerca di stare lontano dalla ragazza per cui ha perso la testa. Sono molte le occasioni in cui i due sono vicini, molto vicini, ma proprio per questo il nostro interesse viene stuzzicato. Insomma, per non giudicare un attore solo dalla sua bellezza, dobbiamo ammetterlo: Can Yaman è un attore bravo, capace e tremendamente magnetico. Questa è l’ennesima volta in cui non ci si deve fermare all’aspetto fisico, perché le prestanze attoriali ci soddisfano molto di più di qquanto avevamo inizalmente preventivato.

 

2. La delicatezza e l’innocenza di Demet Özdemir

Daydreamer: Demet Özdemir

Anche in questo caso sono rimasta piacevolmente sorpresa dalla scoperta di questa attrice. Il suo ruolo mi fa letteralmente impazzire, non si può non sorridere quando è protagonista di una scena. La sua gentilezza, innocenza e delicatezza sono qualcosa di veramente incantevole. Anche in questo caso, la bellezza dell’attrice è qualcosa di disarmante, ma come per Can Yaman, l’apparenza estetica diventa solo un accessorio quando si è bravi a recitare e ad interpretare il proprio ruolo. In più, mi permetto di dire, la coppia formata da questi due attori ha una chimica fortissima e la capacità di rubare letteralmente l’attenzione e concentrarla tutta verso di loro.

Daydreamer: Can e Demet

Giusto per onestà intellettuale, si dice che la chimica tra i due attori sia talmente alta, che durante le riprese, molte delle loro interazioni registrate fossero improvvisate dagli attori. Alcuni, infatti, hanno pensato che tra i due ci fosse una relazione, ma Can Yaman e Demet Özdemir non hanno mai né smentito né confermato questa notizia. Le loro ultime dichiarazioni riguardano una smentita di una possibile relazione tra di loro, ma comunque, fatto sta, che relazione o meno, la loro chimica è innegabile.

Daydreamer: Can e Demet

 

3. Daydreamer è leggera e fresca

Daydreamer: Can e Demet

La serie tv parla di questa ragazza che decide di lavorare presso un’agenzia pubblicitaria. Durante una grande festa aziendale, la protagonista si bacia al buio con il figlio del proprietario dell’agenzia. In tutto ciò, proprio perché questo bacio è avvenuto al buio entrambi si cercheranno e, chi prima e chi poi, scoprirà la verità. Daydreamer è una serie tv leggera, fresca, semplice, sprizzante, divertente. Insomma, per dirla in breve: è una telenovela. E io amo le telenovela.

 

4. Alcuni dettagli sono leggermente e piacevolmente trash

Daydreamer: Can Yaman

Dobbiamo ammettere una cosa, ripetiamo insieme: ci sono dettagli trash e dettagli trash. Ad esempio, in Pretty Little Liars ci sono decisioni ad alto contenuto di trash senza senso: in questo caso ti chiedi solo per quale ragione gli scrittori hanno pensato di realizzare quell’idea. In Daydreamer, invece, ci sono alcuni dettagli che contengono trash ma che fanno semplicemente… ridere. Ad esempio? Cosa mi dite delle riprese in stile collage che prevedono alcune scene? In quei momenti io scoppio a ridere, sembra quasi che nel montaggio non volessero rinunciare a qualche ripresa e quindi ce le mostrano tutte. Magico no?

 

5. Daydreamer, Bitter Sweet, Cherry Season… ecco a voi uno sguardo sul mondo turco

Daydream: Istanbul

Quando si guarda una serie tv, un film o un prodotto di questo mondo fantastico è inevitabile entrare a conoscenza delle tradizioni e delle usanze della cultura di provenienza di quello sceneggiato. Le serie tv americane hanno spesso il Giorno del Ringraziamento, usano i loro modi di dire… Allo stesso modo, le serie tv italiane mostrano le nostre usanze, i nostri comportamenti tipici… Ecco, Daydreamer mostra una parte del mondo turco. Con questo non voglio dire che basta guardare una serie tv per conoscere gli altri mondi, ma può servire come incentivo per interessarsi ad essi. Le serie tv di altre nazionalità ci fanno interessare alle altre culture, ci possono far avvicinare a quel mondo diverso dal nostro.

 

6. La scrittura è perfetta per farti divorare gli episodi

Una serie tv, per essere bella e guardabile, deve avere alla base una buona scrittura. Ecco, Daydreamer ce l’ha. La sua è una scrittura delicata, fatta apposta per quei pomeriggi d’estate in cui non si ha voglia di vedere qualcosa di impegnativo. I discorsi sono comunque interessanti, stimolanti e divertenti senza però eccedere nella complessità. La scrittura non è quella di un bambino, ma quella di persone adulte che vogliono apposta allietare il pomeriggio degli spettatori. Ci sono comunque frasi e citazioni degne di nota, ma la leggerezza è sempre dietro l’angolo.

 

7. Non dovete avere nessuna piattaforma streaming… è su Canale 5!

Udite udite, per vedere Daydreamer non si deve ricercare nessuna piattaforma di streaming o fare chissà che iscrizione. Infatti, ogni pomeriggio dal lunedì al venerdì alle 14.45 su Canale 5. Inoltre, se non siete a casa per quell’ora o se semplicemente volete fare un rewatch, ecco che su Mediaset Play sono disponibili tutte le puntate. In questo caso, basta solo iscriversi con la propria email e il gioco è fatto!

Daydreamer Mediaset Play

 

8. Non è la classica commedia romantica

Daydreamer: Can e Salem

Nonostante sia l’ennesima telenovela straniera, nonostante ci siano molti particolari tipici di questo genere televisivo, mi piace ammettere che Daydreamer non è la solita commedia romantica. Perché? Ve lo spiego subito. La scrittura leggera, i dettagli trash, la bravura e la chimica mozzafiato degli attori… Insomma, ci sono tante piccole cose che rendono unica questa serie tv. Alcune scelte sono leggermente prevedibili, lo ammetto, ma non per questo banali o scontate. Insomma, Daydreamer è assolutamente da vedere e da adorare.

 

9. L’impeccabile doppiaggio italiano

Più di una volta ho sostenuto il piacere di vedere le serie tv originali rispetto a quelle doppiate. Tuttavia, devo ammettere che nonostante anche in questo caso io segua le puntate in lingua turca, non disdegno da quelle doppiate in italiano. Anzi, gli episodi trasmessi su Canale 5 sono sempre un piacere sia per gli occhi sia per le orecchie. Il doppiaggio è veramente impeccabile, preciso e puntuale. Le voci sono adeguate ai personaggi che le posseggono e così anche l’interpretazione dei doppiatori. Ecco un motivo in più per elogiare il lavoro italiano!

 

10. C’è lo slow burn, quell’essere mitologico oggi tanto dimenticato.

Innanzitutto, che cos’è lo slow burn? È quella caratteristica tipica delle vecchie serie tv in cui una coppia cresceva piano piano, ci mostrava la sua storia d’amore e la costruzione del suo rapporto amoroso. Lo slow burn è quella lentezza tipica che incontrano due persone che si stanno conoscendo, che vogliono viversi l’un l’altro. Un esempio esplicativo è il Delena di The Vampire Diaries: abbiamo dovuto aspettare stagioni intere prima di avere delle aperte manifestazioni d’amore tra i due. Adesso invece cosa succede? Ci si limita ad aspettare qualche puntata per vedere il grande amore sul piccolo schermo. Sembra quasi che ultimamente si sia perso il valore e il potere dell’attesa. Ecco, Daydreamer ci fa sognare, ci fa aspettare, ci fa bramare che loro due stiano insieme, che la loro storia venga costruita mattone su mattone… Questa serie tv turca non poteva regalarci nulla di meglio.

Daydreamer: Can e Salem

 

Ecco la mia lista dei 10 motivi per guardare e adorare Daydreamer! Vi ho incuriosito abbastanza? Spero di sì! Nel caso, aspetto di sentire i vostri pareri nei commenti a questo articolo 🙂

 

Se siete curiosi rispetto ad altre serie tv o film, venite a leggere i post della mia pagina Instagram Iaiatv.

 

Nel dubbio, si beve buon vino e si guardano serie tv (anche turche).

Iaiatv

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su
Iaiatv
About Iaiatv 31 Articles
Sono Chiara, classe 1996, studio all’Università di Bologna, amo il vino e tutto ciò che riguarda il mondo dell’arte. La danza, la musica, il teatro, i film e le serie tv sono la mia passione.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.