Tutto su Bianca Marconero – Recensione: La prima cosa bella, L’ultima notte al mondo, Un altro giorno ancora.

Hi guys!

In questa giornata super calda l’unico pensiero in grado di donare un po’ di sollievo sarebbe tuffarsi in una bella distesa d’acqua fresca… Oppure tuffarsi, letteralmente, in nuovi mondi fantastici dove siamo così impegnati a seguire il filo della storia che il caldo passa in secondo piano! Oggi vi presento colei che ha la chiave per entrare in tutte queste vite fantastiche: Bianca Marconero!

Bianca Marconero è lo pseudonimo della scrittrice di Reggio Emilia che mi ha completamente rubato il cuore! (E le ore di studio nell’ultima sessione, ma questi sono dettagli irrilevanti.) Scoperta per puro caso mentre facevo rifornimento di libri su Amazon, ho trovato in lei il mix perfetto. Trame avvincenti e mai banali, personaggi interessanti, stile avvolgente. Bianca Marconero è questo e molto di più!

In ogni suo racconto troviamo un punto centrale attorno al quale si snocciolano personaggi e situazioni, che sia un cantante, uno sport o un piacevole cliché. Perché è così facile amare Bianca Marconero? Semplice, perché la sua semplicità riesce a coinvolgere il lettore a trecentosessanta gradi, perché viene a crearsi una vera e propria magia che lega così tanto il lettore ai personaggi che a fine romanzo sarà difficile abbandonarli. Quindi, che dire, scoperta per caso ed amata per scelta! Scopriamo insieme i capolavori di Bianca Marconero!

 

 

Pubblicato dalla Newton Compton Editori nel 2016, La prima cosa bella segna l’arrivo di Bianca Marconero nel mondo della narrativa contemporanea. Il protagonista è Dante, un nome grande per una grande personalità che fa fatica ad esprimersi. Dante non sa bene quale sia il suo posto nel mondo, pronto (o quasi) a laurearsi in Lettere, si muove tra casa e il negozio di fumetti con in testa il grande sogno di poter girare un film di tutto rispetto, ma senza ritenersi degno dell’impresa.

Insieme a Dante vivremo la frustrazione dell’esser considerati fannulloni, incapaci; vivremo il disagio dell’essere inferiori ad un fratello che invece, ironia della sorte, riesce sempre in tutto, oltre ad avere una bellezza disarmante. Dante è l’Harry Potter dei nostri tempi, appassionato di cinema e fumetti e senza troppi grilli per la testa, almeno finché tre ragazze non entreranno nella sua vita. Tre amiche che in comune hanno poco e niente, ed un progetto: girare un film. L’idea è tutta di Beatrice che, nella sua disarmante semplicità, riesce a coinvolgere tutti, anche chi opponeva la massima resistenza: Dante. Questa è una storia di crescita, d’amicizia e un pizzico d’amore. Una storia con un finale esplosivo tutto da scoprire!

 

“Tu chiedevi sempre se c’era una speciale, una che mi tenesse sveglio, qualcuna a cui pensassi e io rispondevo che non c’era.  
Era una bugia, papà.
Io una ragazza speciale ce l’ho da cinque dei miei diciotto anni.
Lei, papà, è il motivo per cui crederò sempre ai colpi di fulmine, mi fiderò sempre delle canzoni, saprò che si può tutto per amore.
E non dico per conquistarlo, ma per permettere a chi amiamo di stare bene. Si può tutto senza avere nulla in cambio, insomma, senza una possibilità al mondo di essere felici.
Ah, perché la mia ragazza mica lo sa che sono innamorato di lei.”

Nel 2017 Bianca Marconero ci delizia con un nuovo romanzo: L’ultima notte al mondo. Prima di immergerci nel mondo di Marco e Marianna, però, dobbiamo fare un salto temporale e tornare a cinque anni prima, tra i banchi del liceo. Solo così potremo capire, poi, chi sono davvero Marco, Marianna e tutti coloro che li circondano. Nella novella Ed ero contentissimo, viviamo l’esatto momento in cui Marco incrocia gli occhi della bella Marianna e se ne innamora. Ma l’amore, si sa, non è mai tutto rose e fiori.

L’ultima notte al mondo io la passerei con te, cantava Tiziano Ferro, che la fa da padrone nella tormentata storia tra i due giovani. In queste pagine soffriremo e combatteremo con Marco, lo inciteremo a non mollare e ci arrabbieremo quando le ingiustizie lo travolgeranno, ma non smetteremo mai di amarlo.

Marco, ricci scompigliati, fascino e carisma da vendere, un lavoratore instancabile, operatore in una piccola rete televisiva. Marianna, dolce e ingenua Marianna, reduce da un viaggio-studio negli States, pratica tirocinio in uno studio legale. Lei appartiene ad un alto ceto sociale e vive la sua vita come se non fosse sua, gestita da un fidanzato con un conto in banca affine al suo, Luca, e del quale lei crede di essere innamorata. Al punto che, nonostante l’evidenza della sua infedeltà, lei tenta in tutti modi di riconquistarlo, fiduciosa. Marianna è il cliché della principessa che cade dalle nuvole, che nega l’evidenza finché questa non la travolge. Ed ora veniamo a Luca, belloccio dell’alta società con una facciata impeccabile. Colui che in una favola moderna sarebbe il vero antagonista. Luca approfitta dell’amicizia di Marco, scarica su di lui tutte le sue responsabilità sapendo che l’amico non lo tradirebbe mai.

Una storia che ci farà trattenere il respiro fino alla fine, che ci farà sperare e disperare ma che alla fine ci ripagherà con gli interessi!

 

“È come se mi stesse rimodellando, con i suoi sospiri e le sue mani. È come se non fosse più lui, come se non fossi più io. Siamo un noi di una chiarezza assoluta. Di una bellezza straziante. Siamo due nomi per una cosa soltanto.” 

 

Cosa lega Elisa ad Andrea? Sembra un niente, che poi è tutto e… Sparkle! Elisa Hoffman, ultima di cinque fratelli, ha una sola passione: l’equitazione. Lavora senza mai rallentare il ritmo solo per riuscire a comprare il cavallo dei suoi sogni e a cui è più affezionata, Sparkle, questo almeno finché non scopre che il proprietario del maneggio l’ha venduto ad Andrea, un giovane infinitamente bello e altrettanto ricco. Cosa può fare Elisa, se non odiarlo? Tutti sapevano che Sparkle era il suo obiettivo più grande, l’unica ragione che la spingeva ad andare avanti e a lavorare sodo. In questo libro soffriremo con Elisa, forse inizialmente odieremo Andrea e non lo capiremo, ma ben presto dovremo fare marcia indietro e rivalutare le nostre supposizione: niente è mai come sembra! L’amore sa nascondersi bene, basta saper fare attenzione! E, perché no, impareremo anche qualcosa sullo spirito dell’equitazione!

Bene ragazzi, questi erano solo alcuni dei libri di Bianca. Ci vedremo presto con la recensione di Non è detto che mi manchi, Un maledetto lieto fine e Un maledetto per sempre! Spero che con questo articolo sia riuscita ad avvicinarvi al meraviglioso mondo di Bianca, una scrittrice che merita davvero il nostro tempo e le nostre attenzioni!

Fatemi sapere voi cosa ne pensate, leggerete uno dei suoi romanzi? Avete altri libri da consigliarmi, scrittori che vi incuriosiscono e vorreste conoscerli meglio? Io vi aspetto numerosi!

Alla prossima recensione!

Giada 






    
    
Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.