Titoli clickbait e pubblicità: non vi sentite presi in giro?

Su internet mi imbatto in diverse pagine, siti, canali e ogni volta che mi sembrano interessanti metto mi piace/like, oppure attraverso followers e amici entro sempre in contatto con nuovi contenuti e non posso fare a meno di pensare a quanto sia fastidioso:

-Aprire un articolo su un sito ed essere invasi da 88439 pubblicità

-Aprire un video ed essere invasi da 88438 pubblicità

-Aprire un articolo e leggere una cosa totalmente diversa da ciò che c’è scritto nel titolo

-Aprire un video e ascoltare una cosa totalmente diversa da ciò che c’è scritto nel titolo

La cosa peggiore è un mix di entrambe le cose. E’ una cosa che proprio non sopporto, perchè in quel momento tu, creatore del contenuto, stai dichiarando con il tuo atteggiamento che non ti importa di fare informazione o di intrattenere il pubblico. Tu stai solo aspettando che, dando in pasto il tuo post al tuo pubblico, ti arrivi qualche centesimo grazie alla loro visualizzazione/click.

Questo è il tipo di atteggiamento che disprezzo di più e che va contro la mia etica professionale: io sul mio blog non ho pubblicità, non ho intenzione di metterle, neanche nei miei video facebook e youtube e soprattutto decido di scrivere su ciò che mi interessa, mi viene dal cuore.

Io posso capire che scrivo per un blog e non per un giornale, e che questa è solo una grande passione non la mia fonte di rendita principale… ma l’estremo opposto del mio atteggiamento mi sembra totalmente irrispettoso. Sia per la dietrologia che c’è nelle pubblicità invasive e titoli clickbait e sia per il fatto che penso che il miglior modo per guadagnare facendo ciò che piace sia fare collaborazioni e sponsorizzazioni in modo intelligente, non in questo modo spam sfrenato.

Da creatrice di contenuti cerco di non ricorrere mai a questi mezzucci per fare qualche visualizzazione ma allo stesso tempo da lettrice/follower appena vedo un canale o un sito avere questo atteggiamento scorretto mi parte l’unfollow automatico.

In questo periodo devo ringraziare il Trono di Spade per avermi aiutato a fare una cernita di tutti i blog che seguivo: appena vedevo titoli come “La sconvolgente reazione dei fan alla 8X6 di GOT”, “George R.R. Martin rivela che è stato costretto a non pubblicare gli ultimi libri del Trono di Spade” etc.. cominciavo a unfolloware perchè mi sentivo presa in giro.  A questo punto mi chiedo: sono l’unica a pensarla cosi?

Qui Sara Scrive, passo e chiudo!

 

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su
Avatar
About Sara 353 Articles
Sara. Roma. 7 sorelle. Fangirl a tempo pieno. La leggenda narra che io sappia disegnare oltre che essere pazza per i Jonas Brothers.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.