Stranger Things 3- Recensione NO spoiler

Sono passati quasi due anni di attesa per l’uscita della terza stagione di Stranger Things (la seconda stagione infatti uscì ad Halloween 2017) ma ora possiamo finalmente godercela su Netflix. Questa nuova stagione è uscita il 4 luglio, giusto in tempo per il giorno dell’Indipendenza americana. Una scelta che cade a pennello dato che tutta la trama finale di questa stagione girerà intorno alla festa. Siamo in estate e i ragazzi si godono spensierati le vacanze e i primi amori, mentre Nancy, Steve e Jonathan hanno finito la scuola e fanno i primi passi nel mondo del lavoro. Tutti sembrano felici nella cittadina di Hawkins ma il pericolo rovinerà i piani dei nostri protagonisti.

Ritroviamo sulla scena tutti i vecchi protagonisti, mentre i personaggi secondari nelle scorse stagioni come la sorellina di Lucas e Murray diventeranno più importanti nello svolgimento della trama. Inoltre ci saranno nuove aggiunte al cast come la bagnina, il sindaco di Hawkins e la ragazza che lavorerà alla gelateria con Steve.

La nostalgia degli anni 80′ che ha caratterizzato la serie tv è molto presente anche in questa stagione, vediamo infatti i ragazzi andare al cinema a guardare l’appena uscito ‘Ritorno al Futuro’  e a cantare le canzoni di Bryan Adams. Ci saranno anche molti riferimenti a Terminator e ad altri film cult degli anni 80′.

Un altro elemento super a favore di questa stagione è la comicità. Anche nelle altre due stagioni c’erano momenti simpatici e divertenti ma in questa stagione si sono veramente superati. La stagione è piena di scene esilaranti dove ho riso con le lacrime agli occhi.

Anche il romanticismo è molto più presente in questa terza stagione. Ritroviamo le coppie formate già da tempo come Mike e Eleven e Nancy e Jonathan e seguiremo il loro sviluppo, vedremo poi le pene d’amore di Hopper che ci proverà in tutti i modi con Joyce anche se lei sembra non accorgersene. Inoltre anche Dustin afferma di avere una fidanzata conosciuta a un campo estivo, ma non verrà creduto da nessuno dei suoi amici.

Nel complesso quindi la terza stagione mi è piaciuta tantissimo anche se leggermente meno rispetto alle prime due stagioni, il livello comunque rimane sempre altissimo. Le uniche cose che mi hanno fatto storcere un po’ il naso sono state le storie d’amore troppo centrali a mio gusto (soprattutto quella di Mike e Eleven) e la trama che risulta un po’ troppo ripetitiva in alcuni punti.

Voi avete già fatto la maratona della terza stagione? Cosa ne pensate? Scrivetecelo in un commento!

Da Noemi è tutto, seguitemi sul mio profilo twitter (@arawynshope) per sentirmi ancora parlare di serie tv.

 

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su
Avatar
About Noemi 20 Articles
Sono Noemi, una studentessa universitaria di 21 anni. Amo gli animali, viaggiare e scoprire nuove culture. Due delle mie più grandi passioni sono quelle del cinema e della letteratura, proprio per questo mi piacerebbe condividerle con voi.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.