Serie tv che non meritavano la cancellazione

Oggi in questo articolo vi parlerò di alcune serie tv che sono state cancellate ingiustamente. Il fenomeno della cancellazione delle serie tv è molto frequente e spesso i prodotti cancellati non meritano assolutamente una fine del genere. Il fatto che una serie possa essere rinnovata o meno dipende da svariati fattori.

Il motivo sicuramente più comune è quello dello share televisivo, ovvero il numero degli ascolti. Il numero degli spettatori che guardano un determinato show è importantissimo per determinare la popolarità che la serie tv scaturisce nell’audience, anche perché non dobbiamo scordarci che il cinema oltre che essere un’arte è anche un’industria il cui pensiero principale è quello di fatturare il più possibile. Le serie tv straniere (in particolare americane) vengono prodotte da network nazionali come NBC, FOX e ABC, ma non mancano nemmeno i telefilm prodotti da canali a pagamento come la famosissima HBO produttrice del ‘Trono di Spade’. In questi ultimi anni inoltre molte serie tv vengono prodotte da servizi streaming di altissimo successo come Amazon Prime e Netflix. E’ ovvio quindi che se una serie non riscontra la popolarità necessaria i network possono smettere tranquillamente di finanziare il prodotto che verrà poi cancellato.

Un altro fattore importantissimo è quello del rating. Il rating è uno studio sulla percentuale degli ascolti che riguarda differenti fasce di età. Ad esempio una serie tv come ‘Riverdale’ attirerà un pubblico per la maggior parte femminile e giovane. I network quindi devono fare in modo che i loro prodotti siano pubblicizzati per questo tipo di target di spettatori garantendo quindi un numero maggiore di visualizzazioni e di critiche positive. Alcune serie tv possono risentire di questo fattore perché magari rientrano in generi particolari e non vengono pubblicizzate abbastanza.

Altri motivi minori che possono esserci dietro la cancellazione di un determinato show sono l’abbandono di uno o più attori, il licenziamento di un attore principale o del regista, il fallimento del network che si occupava di produrre la serie, limitazione del budget che risulta poi insufficiente per la realizzazione di altre stagioni e così via.

Vi elencherò ora 5 serie tv che purtroppo non vedranno più la luce ma che nonostante ciò invito a recuperare perché sono prodotti di ottima qualità e offrono spunti interessanti. Iniziamo subito dalla prima.

ALMOST HUMAN

Almost Human è una serie molto particolare di genere fantascientifico creata da J.H. Wyman e prodotta da J.J. Abrams, è stata cancellata dalla Fox dopo una sola stagione per via dei rating bassi. La serie era ambientata nel 2048 e seguiva le avvenute del detective Kennex interpretato da Karl Urban e del suo collega, un androide di ultima generazione in grado di provare sentimenti.

I due detective erano impegnati a combattere l’impiego criminoso di tecnologie che diventavano sempre più avanzate. Il tema fantascientifico e poliziesco si intrecciava anche con l’humor e momenti leggeri che rendevano la serie tv molto coinvolgente. Ogni episodio era autoconclusivo ma nonostante ciò c’era comunque una trama di fondo che collegava tutti gli episodi. Il potenziale della serie è stato quindi sprecato per via della cancellazione. Sono rimasti diversi interrogativi e colpi di scena da risolvere e fa innervosire il fatto che una serie così sia stata cancellata per sempre solo per il fatto di non essere popolare.

THE 4400

The 4400 è una serie televisiva del 2004 costituita da 4 stagioni prodotta da USA Network. Lo show inizia con una serie di sparizioni di alcune persone nel corso del tempo.Questi 4400 individui scomparsi nei decenni precedenti ritornano all’improvviso tutti insieme, a quanto pare erano stati rapiti dagli alieni ma nessuno presenta ricordi degli anni passati da scomparsi. I “ritornati”, dopo un iniziale periodo di quarantena, vengono reintegrati nella società.

Apprendono però di avere poteri paranormali come la telecinesi o la preveggenza. Tra i coprotagonisti troviamo Mahershala Ali, vincitore per ben due volte del premio Oscar come miglior attore non protagonista. La serie non ha mai goduto di particolare popolarità ma nonostante ciò è sopravvissuta per quattro stagioni. Nel 2007 però ci fu uno  sciopero degli sceneggiatori che fece diminuire gli episodi di tutte le stagioni di varie serie tv e causò un numero di cancellazioni senza precedenti. The 4400 fu una di queste. In questo caso almeno non possiamo lamentarci del finale perché sembra essere autoconclusivo, l’unico fatto amareggiante è che la serie poteva offrire ancora qualcosa di più che non avremo mai la possibilità di vedere.

THE WHISPERS

The Whispers è una serie tv del 2015 prodotta da Steven Spielberg per il network ABC. La trama è semplice ma efficace, una forza sconosciuta invisibile e silenziosa comunica in modo telepatico con i bambini e riesce a manovrarli per raggiungere i suoi obiettivi misteriosi e inquietanti. Questo show era perfetto, aveva un trama coinvolgente piena di colpi di scena, gli attori erano bravissimi e la regia era fantastica. Il fatto che una serie tv del genere sia stata cancellata rasenta l’assurdo anche perché in Italia ha riscontrato un discreto successo. Negli States però non ha avuto il successo sperato ed è stata seguita circa 3 milioni di spettatori, un numero inferiore alle aspettative. Inutile dire che nel finale dell’ultima puntata c’era un grosso cliffhanger per il quale non vedremo mai una conclusione.

THE KNICK

Di the Knick avevo già parlato in un altro articolo riguardante le serie tv ambientate in età vittoriana quindi non mi dilungherò molto. Lo show è costituito da due stagioni abbastanza acclamate dalla critica ma quasi un anno e mezzo dopo il finale della seconda stagione arrivò la conferma ufficiale della cancellazione da parte di Cinemax. Ci dobbiamo accontentare quindi delle puntate già esistenti e accettare i vari cliffhanger che si sono formati nell’ultima puntata e che non avranno mai un finale.’

THE OA

The OA non è certo una serie tv adatta a tutti. Lo show è prodotto da Netflix ed è stato anch’esso cancellato dopo due stagioni, lasciandoci con un finale aperto e inconcludente. Il motivo è quello dello scarso riscontro del pubblico, probabilmente dovuto a un’idea di trama totalmente fuori dagli schemi. Inizialmente The OA doveva essere una serie tv da cinque stagioni, ognuna costituita da 8 episodi ma Netflix ha subito messo un freno a questa speranza. E’ triste vedere una serie tv brillante come questa, dai temi particolari come le esperienze pre-morte, con spunti interessantissimi, venire cancellata mentre allo stesso tempo Netflix continua a rinnovare ‘Tredici’ per altre stagioni di cui nessuno sente il bisogno.

 

Da Noemi è tutto. Conoscete altre serie tv meritevoli ma che purtroppo sono finite troppo presto? Scrivetemelo nei commenti. Vi ricordo che se volete potete di seguirmi su twitter.

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su
Avatar
About Noemi 26 Articles
Sono Noemi, una studentessa universitaria di 21 anni. Amo gli animali, viaggiare e scoprire nuove culture. Due delle mie più grandi passioni sono quelle del cinema e della letteratura, proprio per questo mi piacerebbe condividerle con voi.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.