Se mi chiedi un disegno non sei mio amico

Se mi chiedi un disegno non sei mio amico. Ho usato un titolo forte che però esprime il concetto di quello di cui vi vorrei parlare perché ultimamente – più che da italiani, da persone straniere – mi arrivano continue richieste di disegni.

Sui social network esistono le bio e le descrizioni. Le persone però non le leggono o comunque, da come certa gente si esprime nei  messaggi mi fa capire che di me non gliene frega un c**** .

Qui ci sono scritte le cose fondamentali da sapere su di me:

  • Faccio cose artistiche sui fandom
  • Sono Italiana e al massimo posso sapere l’inglese
  • Sono autodidatta
  • NON FACCIO RICHIESTE DI DISEGNO
  • Ho un Blog
  • Miei contatti Youtube e Twitter

Mi dicono che mi seguono, che ammirano i miei lavori, però poi mi chiedono cose assurde che mi fanno capire che non solo hanno appena aperto il mio profilo, ma non se so letti manco la  descrizione. Giusto per capì chi sono, da dove vengo, se spaccio cornetti… boh

L’unica cosa che hanno visto è che a primo impatto se disegnare.

Poi, per non si sa quale principio cosmico – perchè giustamente non mi conoscono e non gliene frega nulla della mia vita –  si sentono nella posizione di chiedermi dei favori.


Faciamo na parentesi perchè lo dovete capire: io sono felicissima quando mi scrivete! Rispondo a tutti e potete chiedere anche a chi mi scrive già che io son sempre disponibile a parlare e anche a dare consigli e spiegazioni.

Quello che io non tollero, e quelli che mi fanno arrabbiare, sono i maleducati, ovvero tutti quelli che si esprimono da cafoni.


Gente che mi scrive nei messaggi diretti:

“Ciao mi fai un disegno?”

E qui va premessa un’altra cosa:

  • I consigli sui prossimi soggetti li accetto, basta che siano persone che seguo o che fanno parte di fandom.
  • I miei disegni non sono in vendita, al massimo potete suggerirmi chi disegnare, ma il disegno rimane a me.
  • Anche se vendessi il disegno, per quello che ho speso in tempo e materiale, varrebbe almeno 50 euro. Nessuno deve lavorare sotto pagato o gratis.
  • Chiedere in maniera gentile va bene. Gli insistenti rasentano la richiesta implicita di essere bloccati.

Se parti così già mi fai capire che non mi conosci, che non ti sei letto neanche la descrizione.
Se poi continui insistendo, anche quando ti dico che disegno solo quando vengo ispirata,  aggiungendo che lo devo fare perchè tu vuoi fare una sorpresa a qualcuno io mi comincio a scazzare.
Se poi io ti dico “guarda che non faccio disegni a pagamento perchè disegnare per me  non è un lavoro e che i miei disegni preferisco appenderli in camera” e tu mi rispondi “ah perchè si pagano?” oppure “No, tranquilla non avevo intenzione di pagarlo. Il disegno lo fai e te lo tieni, io voglio solo la foto del disegno” (e credetemi che questa cosa me la dicono spesso) io mi sento insultata.

 Cioè ….

  • Primo: io non faccio manco i ritratti la mia famiglia quindi perché dovrei ritirare i tuoi parenti o amici? Non lo faccio per cattiveria, io vado ad ispirazione
  • Secondo: Ma hai visto il mio profilo? Non disegno persone a caso,  disegno persone famose. Il che significa che io vengo ispirata dalla bellezza di persone che facendo parte del mondo dello spettacolo, si suppone siano oggettivamente/soggettivamente belle da ritrarre.
  • Terzo: ma non ti è venuto in mente che comunque anche se io facessi ritratti su richiesta non li faccio gratis?  Davvero spiegatemi come certe persone possono pensare che il tempo che io impiego a disegnare non valga neanche un euro. Pensate davvero che li stampo i disegni?

Secondo questa gente io  devo perdere tempo e denaro – perché comunque il materiale per fare disegni lo compro –  per fare un disegno a una persona che non conosco e  che ha ampiamente dimostrato di fregarsene se mi costringe a fare  un soggetto che magari non mi piace e che non ha neanche intenzione di pagarmi!

Il peggio – che solo chi non disegna non capisce –  è quando pretendete di far ritrarre foto di m****  in cui vi fate i selfie sfocati e con 5000 filtri di bassa qualità.

Quindi, ricapitoliamo, per queste persone dovrei:

  • fare un ritratto a una foto sfocata
  • senza essere pagata
  • senza essere ispirata

È allucinante. Spero che voi capiate che chiedermi una cosa del genere è come chiedere a qualcuno di fare i compiti di qualcun altro gratis e magari rimettendoci pure qualcosina per comprare i materiali per fare i compiti.

Oltre tutto, anche se la richiesta fosse assurda, è da cafoni continuare ad insistere anche quando io comincio a chiedere di smetterla di insistere.
Cerco sempre di rispondere comunque in maniera educata. Ormai ho imparato a memoria la cantilena. 

“Per favore, cerca di capire che disegno solo quando sono ispirata, sono un artista per hobby, non sono un artista per lavoro. Lo vedo come un hobby perché a me disegnare mi rilassa; è una cosa che io faccio quando sto male perché se sono stressata mi metto a disegnare una cosa che mi piace e mi calmo”

Nel momento in cui tu te ne freghi di come sto io, delle mie opinioni e mi vuoi forzare a fare una cosa,  allora lì non sei mio amico, sei una persona maleducata che non mi sta rispettando.

Capite ora il titolo? Chi mi chiede un disegno non è mio amico.

Scrivo questa cosa  in italiano e la leggeranno probabilmente le persone italiane che mi seguono e sono interessate al mio blog e quindi  è inutile dirlo a loro perché:

  • Ho riscontrato che gli italiani non insistono più di tanto o comunque non me lo chiedono spesso
  • La maggior parte dei miei followers italiani sono persone che già mi conoscono, già mi leggono sul blog e quindi già sanno come la penso io a riguardo. Sono quelli stranieri che mi fanno richieste assurde.

Vi manderei gli screen della chat di una persona che veramente mi ha detto:

“Perché invece di trarre le persone famose non ti metti a fare ritratti alle persone normali? faresti felice in sacco di persone”
E ovviamente secondo lei dovevo farlo gratis.
Fantastica prosposta!!! E invece che chi pensa alla mia felicità se disegnare è il mio unico hobby invece che un lavoro?
Perché per me  disegnare le cose controvoglia è la cosa più brutta del mondo. Se io ci sto da una settimana ai 3 mesi su un disegno per farlo fatto bene, capite che se facessi le richieste di chiunque io potrei passare la vita a disegnare una cosa che non mi piace?

Imparate a disegnare invece di chiedere agli altri di farvelo gratis e forse comincerete a rispettare il lavoro degli artisti perchè assaporerete le avversità del mestiere.
Imparare a disegnare è come tutte le cose: ci vuole molto esercizio ma non è impossibile!

Nella mia vita ho imparato a fare un sacco di cose tra cui: cucinare, disegnare, cantare, tenere un un giardino/orto nel balcone di camera mia, scrivere, imparare anche un’altra lingua perché oltre all’inglese sto studiando coreano perché voglio anche superare un po’ me stessa. 

Quindi  se io posso fare tutte ste cose,   fare un disegno anche stilizzato che vi costa? Datevi da fare e migliorate voi stessi, invece di pretendere qualcosa dagli altri.

Qui Sara Scrive, passo e chiudo!

Se questo articolo vi è piaciuto potete seguirmi su Twitter@Sara_Scrive, lasciare un like su FacebookSara Scrive ! Oppure se volete ricevere tutti gli aggiornamenti sui miei post potete iscrivervi al gruppo Facebook : Sara Scrive’s Blog o seguirmi su Instagram per vedere tutti i miei disegni (@sara_scrive) !

 

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su
Avatar
About Sara 330 Articles
Sara. Roma. 7 sorelle. Fangirl a tempo pieno. La leggenda narra che io sappia disegnare oltre che essere pazza per i Jonas Brothers.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.