Recensione: Outlander – Quarta Stagione

Si è conclusa qualche settimana fa la quarta stagione di Outlander, con la conferma di una quinta e sesta stagione pronte per il 2019 e 2020. Ma con quali dubbi rimarremo fino ad allora?

Mentre a River Run Brianna dà alla luce un bambino, Jamie, Claire e il giovane Ian arrivano al villaggio dei Mohawk nello stato di New York, dove chiedono di poter ricomprare la libertà di Roger. Tuttavia la tribù è spaventata dalla pietra che Claire porta al collo e senza dar loro spiegazioni li bandiscono dal villaggio. Poco dopo un gruppo indipendente di Mohawk raggiunge i Fraser per cercare di ottenere la pietra con la forza, ma dopo un primo scontro i due gruppi depongono le armi e gli indiani raccontano la storia del ciondolo: esso apparteneva ad un ex membro della tribù, vissuto molti anni prima, che parlava di provenire da un’altra epoca e che profetizzò la distruzione e la perdita del ricordo di tutte le tribù native d’America. Si tratta quindi dell’uomo che Claire aveva visto come spirito la notte che trovò un teschio di un uomo di un’epoca moderna durante la tempesta. Quest’uomo, soprannominato “Dente di Lontra”, venne esiliato e poi ucciso da alcuni membri della tribù, perché ritenuto il vero responsabile dei combattimenti con l’uomo bianco. Tuttavia il sottogruppo di indiani crede a queste leggende e per questo i Fraser li convincono ad aiutarli a liberare Roger, in cambio della pietra e dell’aiuto a ricordare la loro gente in futuro. Durante il tentativo di fuga però vengono scoperti e catturati: il capo tribù lascerebbe andare vivi gli stranieri ma non vuole cedere loro Roger senza uno scambio equo, così il giovane Ian si offre di restare al suo posto, evitando anche che tale destino tocchi a Jamie; il ragazzo resta quindi nella tribù e superando una prova di forza, si guadagna il rispetto dei locali. Durante il viaggio di ritorno verso il North Carolina, Claire e Jamie raccontano a Roger tutto quello che è successo a Brianna dallo stupro alla gravidanza con paternità incerta, e gli chiedono di prendere una decisione sul se restarle accanto e crescere un figlio forse non suo, o se andarsene via definitivamente. Quando finalmente giungono a River Run, Brianna trova alla porta soltanto Claire e Jamie e ne è distrutta, ma poco prima che loro si trasferiscano a Fraser’s Ridge, Roger arriva e le dichiara il suo amore e la decisione di crescere il bambino come loro figlio. Tuttavia il momento di felicità viene subito interrotto dall’arrivo di alcune giubbe rosse, che non stanno cercando Murtagh, fuggitivo e nascosto in casa, ma portano una lettera a Jamie da parte del Governatore Tryon, il quale gli ordina di dare la caccia ai Regolatori, e di uccidere Murtagh Fitzgibbons.

Jamie e Claire passeranno il testimone?

Se fra la prima e la terza stagione eravamo sempre rimasti più o meno in Europa, questa volta siamo da tutt’altra parte e un’altra innovazione di questa stagione, oltre i nuovi ambienti, sono i nuovi e vecchi personaggi e le nuove relazioni che intercorrono fra di loro. A mettere i puntini sulle i è anche il fatto che questa volta i protagonisti della serie non sono stati Jamie e Claire ma Brianna e Roger. Per questo ho la forte impressione che i pionieri della serie si faranno sempre più da parte per lasciare il testimone alla loro Bree.
Già il fatto che Jamie e Claire si suppone abbiano una cinquantina di anni, ma sullo schermo ne dimostrino 30, è un altro elemento che secondo me potrebbe spingere la produzione a porvi rimedio facendoli uscire progressivamente di scena.
Nonostante queste premesse, c’è da dire che non ho ancora letto i libri e quindi non conosco le intenzioni dell’autrice della storia sul futuro dei coniugi Fraser. C’è inoltre da aggiungere  che dalle informazioni in nostro possesso sulla quinta e sesta stagione, la produzione ha confermato a gran voce la presenza di Caitriona Balfe e Sam Heughan… lo avranno fatto per non scoraggiare i fan più affezionati, oppure perchè Jamie e Claire hanno ancora tanto da raccontare?

Troppo lasciato in sospeso

Non ho fatto un’analisi approfondita della trama di tutta l’opera in generale, ma credo di avere l’impressione che una delle diversità più evidenti con le stagioni precedenti sia il fatto, che prima della quarta, tutti gli avvenimenti – o almeno la maggior parte – venivano aperti e chiusi entro la fine dell’ultima puntata. Almeno il main concept, ovvero il problema che aveva dato il moto alla serie di eventi, si apriva e chiudeva entro la fine della stagione. Invece qui sembra essere passato in secondo piano.

Siamo partiti con l’intenzione di scoprire se e quando e come Jamie e Claire moriranno in un incendio e se ci sia la possibilità di salvarsi, e a parte le prime puntate, questo problema sembra non esserne più menzionato.

Inoltre rispetto alle precedenti stagioni, sono successe così tante cosi a causa di così tanti equivoci che si è corso il rischio di scendere nel ridicolo, della serie “troppa sfiga hanno i Fraser”.

Cosa succederà al giovane Ian ora che vivrà da solo con gli indiani? E Murtagh? E Lord John cosa farà ora che Brianna e Roger si sono ricongiunti?

Prima di lasciarvi alle vostre considerazioni, vi rivelo il mio personaggio preferito di tutta la stagione: Lord John! Qual  è il vostro?

Voi, cosa ne pensate?

Qui  Sara Scrive, passo e chiudo!

Se questo articolo vi è piaciuto e volete rimanere aggiornati sul mondo dello spettacolo con news, recensioni e interviste potete seguirmi su Twitter@Sara_Scrive, lasciare un like su FacebookSara Scrive ! Oppure se volete ricevere tutti gli aggiornamenti sui miei post potete iscrivervi al gruppo Facebook : Sara Scrive’s Blog o seguirmi su Instagram per vedere tutti i miei disegni (@sara_scrive) !

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
facebook instagram twitter
Condividi su
About Sara 279 Articles
Sara. Roma. 7 sorelle. Fangirl a tempo pieno. La leggenda narra che io sappia disegnare oltre che essere pazza per i Jonas Brothers.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.