Recensione: Come ti divento bella

Come ti divento bella: poster

Come ti divento bella è un film che ogni ragazza, ogni donna (e penso anche, a essere sincera, tutti gli uomini) dovrebbero vedere. Questa pellicola del 2018 vede come attrici Michelle Williams (famosa per il ruolo in “Dawson’s Creek” e in “The Greatest Showman”), Emily Ratajkowski (per la gioia di molti anche lei si è unita al cast, recitando però solo in alcune e poche scene), Naomi Campbell (presente solo in una scena, ma comunque degna di nota) e Amy Schumer (lei è la protagonista indiscussa e dichiarata del film, penso che attrice migliore non potevano trovare).

Ma torniamo a parlare di cose più serie.

Il film parla di questa donna, Renee, che si ritiene brutta, senza alcun potere sugli uomini o sulla vita in generale. Lei guarda tutte quelle altre donne magre e oggettivamente belle che conquistano il mondo, mentre lei rimane con un’autostima profonda come una pozzanghera a rimuginare sulla sua sfortuna. Come un fulmine a ciel sereno, come una semplice botta in testa, Renee inizierà a cambiare idea su se stessa, provando ad affermarsi sempre di più sia nel campo lavorativo sia nel campo sentimentale.

Come ti divento bella: Renee

Come ti divento bella: Renee

Come ti divento bella! è un film leggero, da guardare in qualsiasi momento. La scrittura regala alcuni momenti di ilarità, in cui la risata è quasi d’obbligo (non perché le scene siano fatte male, ma proprio per il fatto che la scrittura in quel momento è comica al punto giusto). La fotografia non è pretenziosa, motivo in più per apprezzare la semplicità di questo film.

Come ti divento bella: Renee e le sue amiche

Devo ammetterlo, la trama non è nulla di nuovo, nulla di innovativo o mai visto sul grande schermo. La novità è la schiettezza, la bravura degli attori, la comicità al punto giusto e nel momento giusto, le parole perfette per regalare un finale davvero emozionante. Perché sì, lo ammetto.

Mi sono commossa nel finale, tutte le volte che lo guardo mi succede (perché sì, l’ho visto più di una volta; meno male che le commedie non mi facevano impazzire, ma ehi non dobbiamo parlare di me in questo momento).

Come ti divento bella! affronta un tema molto caldo presente quotidianamente su qualsiasi piattaforma network o social. Questo film parla di accettazione, di autostima, di volersi bene e di amarsi. Questo mondo ci spinge al conformismo, ad avere tutti le stesse scarpe alla moda, all’avere il telefono di ultima generazione, a guardare le serie tv che tutti guardano perché altrimenti non si capiscono i meme oppure ci si sente tagliati fuori dal gruppo (questo è un chiaro esempio di come le serie tv dichiaratamente adolescenziali e popolari continuano ad andare avanti nonostante possano finire e nessuno ne sentirebbe la mancanza, mentre gli show di nicchia continuano a vedere le porte chiuse in faccia).

Ok. Mi dovete scusare, sono particolarmente polemica oggi, ma in particolare in riferimento al tema della cancellazione di alcune serie tv piuttosto di altre.

Vi chiedo perdono. Ora torno a parlare del film.

Dicevo.

I social network ci aiutano per rimanere in contatto con i nostri amici e con le persone famose da cui prendiamo ispirazione. In una qualche misura ci influenzano, infatti, guarda caso, sono nati gli influencer. Ecco, Come ti divento bella! affronta il tema dell’unicità. Questo film non ha età, tutti dovrebbero vederlo, soprattutto gli adolescenti: essendo in una fase così delicata della loro affermazione d’identità, penso che la botta di autostima che questo film regala sia un toccasana.

Quando ci guardiamo allo specchio, chi vediamo? Non ho chiesto cosa, ho chiesto chi. Il riflesso ci rimanda a noi stessi. Quando ci specchiamo siamo da soli, non ci sono altre persone, così come nella vita.

Credo fermamente che le persone, prima di riuscire veramente a volere bene agli altri, debbano accettarsi e volere bene a se stessi. Guardandosi allo specchio una persona deve essere felice di vedere il proprio riflesso. Dobbiamo riconoscere i nostri punti di forza e di debolezza, dobbiamo capire quali sono i nostri cavalli di battaglia per riuscire a conquistare il mondo. Non abbiamo bisogno di diventare qualcun altro, basta solo credere in sé stessi.

Come ti divento bella: Renee

Questo è l’insegnamento più grande che una commedia possa regalare. Spero che vi sia venuta voglia di vederlo, nel frattempo vi avviso che da qui in poi parlerò apertamente del film con SPOILER espliciti.

Come ti divento bella!: l’autostima è come l’altezza, o ce l’hai o non ce l’hai (fake news)

Ho voluto citare una nota influencer per parlare in modo più approfondito del film perché vorrei innanzitutto concentrarmi su una cosa: l’autostima, molto e troppo spesso, è data in base a come ci si sente in mezzo agli altri. Renee si sentiva a disagio nel suo corpo, non si sentiva mai abbastanza e quindi non viveva al massimo, non rideva di se stessa. Lei semplicemente faceva quello che doveva fare per vivere, sognando di essere bella e lamentandosi di non piacere.

Quante di noi donne facciamo così?

Come ti divento bella! mette in scena una donna oppressa dai pregiudizi e dai commenti degli altri, schiacciata da questa condizione, che viene liberata con… una botta in testa. Ok, è il classico cliché, ma non è questo il punto focale. Con quell’escamotage Renee non si sente più brutta, si vede terribilmente bella e in forma, proprio come lei desiderava. Fun fact: questo accade solo nella sua mente, lei non è mai cambiata.

Come ti divento bella: Renee

Lei ha iniziato questa vita al massimo, arrivando a livelli lavorativi mai visti e sperati, arrivando anche a raggiungere l’amore e l’interesse di ben due uomini. Il suo potere? Semplicemente ha mandato a quel paese tutti i commenti, tutte le idee che lei prima si portava dietro, tutti gli stereotipi che la società le imponeva e ha iniziato a rispondere a tutto questo con un sorriso e una camminata piena di sicurezza in se stessa.

Come ti divento bella: Renee

È una frase trita e ritrita, forse per questo ha perso di importanza, ma è proprio vero. Noi siamo belle così come siamo, non abbiamo bisogno di nessun trucco. Beh, ok, forse qualche volta ci possiamo e ci vogliamo anche truccare, ma non per essere diverse e non riconoscerci allo specchio: il trucco dovrebbe esaltare quello che noi abbiamo già, porre l’accento su quello che già noi riteniamo bello, talmente bello che abbiamo deciso di marcarlo con un po’ di colore.

Come ti divento bella: Renee

Non abbiamo bisogno di avere l’accettazione delle altre persone per piacere. Dobbiamo riuscire a volerci bene, nonostante riconosciamo di non essere perfette. Il potere di volerci bene e di scherzare sui propri difetti e mancanze è uno dei più importanti che ci possa essere. Non c’è consiglio di influencer al mondo, non c’è trucco al mondo che sostituisca la sicurezza in sé stessi. Come la si ottiene? Amandosi, accettandosi. Renee sapeva già quello che il suo corpo poteva fare, sapeva già quello che il suo comportamento le permetteva di essere: gli ostacoli che ha trovato lungo la sua strada sono stati i commenti degli altri e… se stessa.

Come ti divento bella: Renee

Quando siamo bambine abbiamo tutta la sicurezza del mondo: andiamo in giro con l’ombelico di fuori e poi se ci manca il costume, fa niente, vanno bene anche le mutande. Andando avanti succedono cose che ci fanno dubitare di noi stesse. Qualcuno che ci dice una cattiveria al parco… Poi cresciamo e ci mettiamo in discussione sempre e comunque fino a perdere tutta la sicurezza che avevamo. Tutta quell’autostima, quella fiducia in noi stesse va via. Ma se non ci fossimo lasciate condizionare? Se solo fossimo state più forti… Pensateci, ora ce ne fregheremo di che vestito scegliere o del tipo di voce che abbiamo. Come saremo se avessimo la sicurezza che avevamo da bambine? Se quando sentendoci dire che non siamo abbastanza magre oppure carine, avessimo la forza e la saggezza di rispondere che siamo molto più di questo? Siamo noi. Guardate me. Io sono così e sono fiera di essere me. […] Noi siamo donne vere. Siamo così ed è meraviglioso esserlo. Siamo donne belle, sane, forti, divertenti e anche cazzute! Questa nuova linea non vi cambierà la vita. Solo voi potete farlo. E ne siete capaci, credetemi. Ma questa linea è per ogni donna che è pronta a credere in se stessa. Voi siete bellissime. A voi non manca nulla e siete voi il vero volto di questa linea. Siamo tutte il volto di Lily LeClaire.

Questo è il discorso conclusivo di Renee alla presentazione della nuova linea di cosmetici di Lily LeClaire. Vi ha fatto venire i brividi? Vi siete emozionati un po’? Io sì.

Non dobbiamo lasciare agli altri il potere di prenderci la nostra sicurezza, di prendere la nostra fiducia in noi stesse. Dobbiamo avere la forza di scavare nel nostro profondo e di riscoprirla, la nostra autostima. Non lasciamo che siano i like o i commenti sotto una foto a farci sentire belle o no, lasciamo che sia il nostro sguardo a farlo. Lasciate che siano i vostri occhi e il vostro parere a giudicarvi, a dirvi quello che dovete fare e come farlo. Non sto proponendo di fare tutto quello che uno ha voglia, ma penso che si debba avere la libertà di credere fortemente in quello che si vuole fare. Di credere in se stessi, nonostante si sente il mondo fuori che ci rema contro.

Come ti divento bella: Renee

Vorrei lasciarvi con alcune frasi che penso siano adatte al caso e che quando guardo questo film mi tornano inevitabilmente alla mente. Non sono citazioni prese da altre parti, sono frasi in cui mi identifico e che mi piacciono. Diciamo che mi sto un po’ auto-citando, ecco.

  • Bisogna credere in sé stessi, perché solo allora si saprà di aver vinto.
  • La relazione più lunga che si deve avere con una persona è quella che si ha con se stessi. Se non ci si ama, come si fa a vivere e stare bene?

Nel dubbio, si beve buon vino e si guardano serie tv.

Iaiatv

 

Se siete curiose riguardo l’argomento, c’è anche un’altra recensione dello stesso film sul blog, andate a leggerla! Vi lascio qui il link.

Recensione: Come ti divento bella

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su
Iaiatv
About Iaiatv 13 Articles
Sono Chiara, classe 1996, studio all’Università di Bologna, amo il vino e tutto ciò che riguarda il mondo dell’arte. La danza, la musica, il teatro, i film e le serie tv sono la mia passione. Guardo di tutto, non ho un genere preferito. Lo show che mi è entrato nel cuore per primo è “The Vampire Diaries”. Adoro scrivere, lo vedo come un modo per raccontare e rendere eterno qualcosa che altrimenti non avrebbe durata. Sono una persona critica, attenta, paziente, razionale. Se siete curiosi di sapere cosa ne penso delle serie tv e dei film che guardo, andate a leggere i miei articoli!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.