Harry Potter and the Cursed Child – il nuovo cast non convince i fans

Harry Potter and the Cursed Child” è una nuova opera teatrale basata su una storia originale scritta da J.K. Rowling, Jack Thorne e John Tiffany. È stata divisa in due parti per via della “natura epica della storia”.

Trama:
È sempre stato difficile essere Harry Potter e  lo è a maggior ragione ora che è un impiegato carico di lavoro del Ministero della Magia, marito e padre di tre ragazzi in età di Hogwarts.
Mentre è alle prese con un passato che si rifiuta di restare dove dovrebbe, il suo figlio minore, Albus, lotta con il peso di un nome di famiglia che non ha mai voluto. Dove il passato e il futuro si fondono malauguratamente, sia padre che figlio apprendono una verità scomoda: a volte, l’oscurità viene da posti inaspettati.


 

Finalmente, dopo questa piccola presentazione veniamo al nocciolo della questione: dopo mesi di attesa La Rowling su Pottermore ha annunciato il nuovo cast:
«Non sto nella pelle per la scelta degli attori per “Harry Potter and the Cursed Child“. Non vedo l’ora di vedere Jamie, Noma e Paul portare in vita gli adulti Harry, Hermione, e Ron sul palco, la prossima estate.»

Image and video hosting by TinyPic Partendo da sinistra Harry, Hermione e Ron

Tralasciando il fatto che Harry dovrebbe avere almeno gli occhi chiari “come quelli di sua madre” e che il segno distintivo di Ron sono i capelli rossi, Hermione Granger di colore che cosa ci azzecca?1012596_949018005133579_7232217468804817538_n

È inutile dirvi che sui social molti Potterheads si sono scatenati mostrando palesemente il loro disappunto, soprattutto i fans si chiedono se è stato davvero così difficile attenersi al canon “grafico” dato dai film (ma in parte anche dai libri), a cui tutti pensano quando si parla di Harry Potter?

12376425_1037906496272514_2123565817191309451_n

Questo fa pensare che possa essere solo una mossa di marketing per attirare l’attenzione mediatica, anche se, secondo me, già il nome Harry Potter fa notizia ed in teoria, non ci dovrebbe essere nessun bisogno di ricorrere a trucchetti simili per dare notorietà al sequel di una delle saghe più famose di questa generazione.
12410551_1109338505751179_4534855146860961582_n

A difendere pubblicamente la decisione è stata ora la stessa J.K. Rowling dichiarando che le caratteristiche ufficiali di Hermione sono sempre state gli occhi marroni, i capelli crespi e la grande intelligenza, mentre non è mai stato specificato il colore della sua pelle.

J.K. Rowling difende la nuova interprete di Hermione

A sostenere la Rowling è intervenuto anche Matthew Lewis: “E Neville Longbottom era biondo. Non mi interessa affatto. Buona fortuna a lei“.

Matthew Lewis commenta le polemiche su Hermione nello spettacolo teatrale
Ora vorrei ritagliarmi un piccolo spazio per dire la mia, sinceramente dopo 14 anni di Emma Watson io mi rifiuto di vedere un cambiamento così drastico e non mi interessa che lei adesso se ne esce con la storia del “non ho mai detto che Hermione era bianca” perchè ricordo a tutti, che la Rowling stessa, disse che la nostra cara Emma era la Hermione perfetta, cosi proprio come se la immaginava.
Inoltre  in quale libro scrivono chiaramente che un personaggio è caucasico? Si è sempre fatto riferimento al pallore di Hermione, o di come la sua pelle fosse leggermente abbronzata dopo le vacanze estive, le sue guance rosse a causa del sole, ecc… Insomma, più che abbastanza per definirla bianca. Ma non è certo questo il problema. Il problema nasce dal fatto che se lei aveva pensato a Hermione come PG di colore, allora doveva esserlo anche nei film dato che l’autrice stessa aveva influito nel giudizio del casting.
Un conto possono essere il colore dei capelli di Neville, che non mi pare fossero così rilevanti per il personaggio, un conto invece è che uno dei protagonisti della storia venga praticamente stravolto.
Perciò io non sono d’accordo con questa scelta, non metto in dubbio che l’attrice sia brava, ma penso che ci fossero un sacco di altre candidate valide che sarebbero risultate più pertinenti fisicamente.
Qui vorrei specificare che non ho nessun problema con attori di colore e penso che neanche i lettori di saghe fantasy in generale li abbiano.
Detto questo spero di leggere i vostri commenti e sapere cosa ne pensate.
Qui Sara Scrive, passo e chiudo!
Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su
Avatar
About Sara 346 Articles
Sara. Roma. 7 sorelle. Fangirl a tempo pieno. La leggenda narra che io sappia disegnare oltre che essere pazza per i Jonas Brothers.

2 Commenti

  1. Anche secondo me gli attori sono stati letteralmente stravolti: all’inizio, vedendo il colore rossiccio del “nuovo Harry”, ho pensato che codesto fosse Ron.. (il cui “nuovo” attore non riporta il tipico colore rossiccio dei capelli dei Weasly). Per non parlare poi della nostra Hermione che è stata letteralmente sostituita da un’attrice che (non escludo il fatto che sia brava a recitare, cosa che poi si vedrà nel nuovo debutto della saga) ha stravolto le caratteristiche della maga.. Naturalmente non sono razzista, non sto giudicando per via del colore della carnagione, ma avrebbero potuto fare più attenzione ai particolari espressi dalla Rowling nei romanzi…

    • Sono d’accordo anche io, e penso che le giustificazioni date in seguito alle lamentele dalla Rowling siano state veramente patetiche. Dire che non è mai stato menzionato il fatto che Hermione fosse bianca è solo una scusa per non ammettere di aver toppato nella scelta del casting della rappresentazione teatrale.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.