“How to get away with murder” 5×07- 5×08 (mid-season): Recensione

Salve, bentornati alla recensione di “How to get away with murder”. La programmazione americana è appena iniziata, e nel frattempo partiamo dalla recensione degli ultimi due episodi: 5×07- I got played, e 5×08- I want to love you until the day I die.

Nell’ultimo episodio abbiamo assistito all’uccisione di Nate Senior, proprio mentre stava per avvenire il trasferimento presso l’istituto psichiatrico. Ripartiamo da qui.

ATTENZIONE: SPOILER!!!

 

La 5×07 di “How to get away with murder” riparte dalla conferenza stampa del medico legale, che dichiara che non sono state trovate tracce degli psicofarmaci che quotidianamente prendeva Nate senior, che ha potuto constatare, nonostante stranamente le telecamere non funzionassero, che la versione delle due guardie era la più giusta, che avendo Nate s. aggredito le guardie con una matita, queste non hanno avuto altra scelta che sparargli, uccidendolo. Non vi sono segni di negligenza da parte delle guardie, o di premeditazione. Ovviamente è tutto montato e Nate e Annalise non riescono a tollerare la situazione; il primo chiede a Miller che apra un’inchiesta per indagare sull’accaduto, Annalise, invece, riinizia a bere.

Annalise chiede a Tegan di aiutarla contro il governatore, dicendole che è tutto un complotto organizzato per far fallire la class action e anche il progetto “equa difesa”. Tegan all’inizio si rifiuta, poi decide di aiutare Annalise.

Annalise incarica la squadra di lavorare all’inchiesta di Nate, ma Oliver non ci sta, tra poco si sposa e vuole una serata fuori a divertirsi con loro, così i ragazzi escono a divertirsi.  Michaela palesemente ubriaca, rientra con asher a casa sua, ma mentre va via passa da Gabriel nel suo appartamento, e si baciano. Fuori dalla discoteca Oliver e Connor si appartano, un tizio li nota e subito li apostrofa con frasi offensive e omofobe, così Connor lo colpisce. Tra i due, Connor ha la peggio, e si sfigura il viso, proprio in vista del matrimonio. I due, inoltre, decidono di sposarsi in una chiesa, come da sogno di Oliver, e trovano una chiesa protestante disposta a celebrare i matrimoni omosessuali.

Annalise viene convocata dal governatore, che le confessa che a causa dell’inchiesta e del basso responso, è costretta a chiudere il progetto “equa difesa”. Annalise in quel momento ha la conferma del complotto e affronta apertamente il governatore sull’argomento, che ovviamente nega, e la minaccia, dicendole che hanno trovato dei documenti su una presunta adozione, e che sicuramente non sarebbe il caso di divulgare.

il governatore comunica l’annullamento di equa difesa, e Annalise ha conferma così del complotto.

Bonnie va a trovare Annalise a casa. Non appena vede la situazione, capisce subito che ha ripreso a bere, così inizia a cercare le bottiglie per tutta la casa, finchè non trova il nascondiglio. Annalise allora confessa a Bonnie che il governatore sa dell’adozione. Bonnie le versa da bere.

Tegan dà ad Annalise dei documenti sul capo e sulla sua relazione, che fanno intuire che la donna con cui ha avuto una storia fosse proprio il governatore (almeno suppongo), e che sia stato fregato da lei. L’intenzione iniziale era quella di ricattarlo per riottenere l’impiego, ma Annalise decide alla fine di offrirgli il suo aiuto per fargliela pagare e riscattarsi, in cambio però rivuole il suo lavoro.

Michaela vuole trovare un modo per aiutare Nate con l’inchiesta per suo padre, così, con l’aiuto di Oliver, hackerano le sue guardie che hanno sparato a Nate senior, e scoprono che la donna ha apparentemente picchiato il marito. Miller dovrà condurre il processo, Annalise è troppo di parte e il giudice glielo nega, per cui consegna nelle sue mani la documentazione trovata da Michaela, per far apparire agli occhi della giuria sia come violenta che come bugiarda.

Inizia l’udienza, Miller chiama subito alla sbarra la donna e mostra le foto fatte al marito in pronto soccorso. La donna prova a difendersi accennando a violenza domestica con suo fratello, dicendo che lei non c’entra nulla. Il giudice va in sfavore a Miller nonostante le prove, così questo chiama a testimoniare Annalise. Come al solito lei dà grande prova dell’avvocato che è anche mentre si trova alla sbarra a testimoniare, ma lo spettacolo non viene gradito dal giudice, che caccia Annalise e ammonisce Miller. Infine, la giuria si pronuncia sfavorevole a Nate senior, proclamando il suo omicidio come legittimo.

La puntata termina con Bonnie che dà precise indicazioni a una terza persona sul luogo del delitto, di portare via il corpo e sparire insieme alla sua macchina.

Bonnie dà istruzioni per sbarazzarsi del corpo. Chi protegge Bonnie?

CONSIDERAZIONI: la puntata essendo precedente al midseason, annuncia tutto ciò che sappiamo che accadrà successivamente: innanzitutto il matrimonio di Oliver e Connor, il mistero dell’adozione che fa ricadere Annalise nel tunnel dell’alcool, l’ingiustizia per Nate senior, che causa in Nate, Annalise e tutto il team profonda rabbia  e senso di ingiustizia, il senso di colpa di Miller per quanto accaduto, e la rabbia di Bonnie nei confronti di Nate per aver scavato così tanto nel suo passato da aver riaperto una ferita mai richiusa del tutto. Infine l’ultima questione in sospeso: chi è Gabriel Maddox? Perché tanto interesse prima per Laurel e poi per Michaela?

Arriviamo ora alla 5×08 di “How to get away with murder”: il midseason. Ovviamente si riparte dai preparativi per il matrimonio, la cena di prova palesemente imbarazzante, gli incontri con il prete, che vede in Oliver e Connor il vero amore, e il rifiuto di Annalise ad andare al matrimonio.

Michaela scopre che qualcuno ha chiamato il governatore della prigione pochi minuti prima che il padre di Nate morisse, non appena lei passa l’informazione a Nate, lui incarica una investigatrice di risalire al numero e a chi ha effettuato la chiamata.

Arriviamo al giorno della cerimonia. Connor, ricevuto il rifiuto di Annalise, si reca personalmente a casa sua a riferirle quanto sia importante per lui che lei sia presente alla cerimonia. Dopo qualche tentennamento, alla fine Annalise cede, e chiede a Nate di accompagnarla.

Tutti si stanno preparando per recarsi alla cerimonia, anche Bonnie e Miller, che è andato a casa sua con un anello di fidanzamento e tutte le intenzioni di chiederle di sposarlo, ma la conversazione verte sul fatto che lui non ha informato Bonnie delle dimissioni di Nate a causa del fatto che è talmente incasinata con i suoi problemi, che non voleva dargliene altri. Ovviamente quelle parole offendono Bonnie, che si reca da sola al matrimonio.

La cerimonia è molto bella e commovente, e notiamo l’arrivo di Gabriel, invitato da Michaela, in chiesa. Dopo il passaggio dei testimoni, arrivano i due sposini, accompagnati dalle rispettive madri, per il fatidico si.

il matrimonio
la promessa di Connor
kiss

Dopo la cerimonia gli invitati si spostano nel gazebo per i festeggiamenti, e entriamo nella zona rossa. Ecco che tutti i tasselli del puzzle di questa prima metà stagione di “How to get away with murder “vanno al loro posto.

Miller arriva al matrimonio per cercare di chiarire con Bonnie, e si scopre che lei sospetta sia stato lui a chiamare il governatore della prigione, la notte dell’assassinio di Nate senior. Così lo lascia li e torna alla festa. Nel frattempo Frank va al matrimonio con i dati sull’identità di Gabriel Maddox. Appena Annalise vede il documento va in escandescenze e se ne rientra a casa. Miller non si arrende e cerca di tornare da Bonnie, ma viene fermato da Nate con una foto che prova che lui ha fatto la chiamata quella notte. Al chè tira fuori una serie di scuse che fanno impazzire Nate, al punto da colpirlo più e più volte, lasciandolo esanime in una pozza di sangue sulla neve.

il raptus omicida di Nate

Tornata alla festa, Bonnie si accorge dell’assenza di Nate, e temendo una disgrazia esce a cercarlo, trova tracce di sangue sulla neve, fino a trovare Miller moribondo a terra, sofferente e in un bagno di sangue dopo il raptus avuto dall’ex poliziotto. Poco più avanti trova Nate in stato di psicosi, che ripete che è stato Miller a dare l’ordine di uccidere suo padre. Bonnie si avvicina e pone fine alle sue sofferenze. Poi ordina a Nate di portare via il corpo.

La cerimonia si conclude con una toccante esibizione di Oliver, sulle note di “All of me” , interpretata magistralmente. Tutti si commuovono, Bonnie soffre. Nate nel frattempo carica in bagagliaio il cadavere di Miller, e trova l’anello di fidanzamento. “How to get away with murder” si conclude a casa di Annalise, che è tornata devastata, e Gabriel è a casa sua che lo aspetta. Gabriel è la famosa adozione; è il figlio di Sam e della sua prima moglie. Come Annalise ribadisce più volte, lei era l’amante.

Il certificato di nascita di Gabriel Maddox

CONSIDERAZIONI E CONCLUSIONI: una metà stagione piena di avvenimenti, come questa serie ci ha sempre abituato da ormai cinque srtagioni. Sicuramente Gabriel Maddox avrà parecchie domande per Annalise, e vorrà vendetta. Bonnie non si innamorava così da tempo, forse non si era mai innamorata così, uccidere il proprio amore è qualcosa di devastante, e mi aspetto un crollo psicologico o peggio. Già nutriva dell’odio per Nate, se dovesse scoprire che Miller era innocente credo che le ripercussioni sarebbero di portata devastante. Menzione d’onore a Conrad Ricamora per averci regalato due minuti stupendi di ottima performance  in questa puntata. VOTO:8.5

Insomma come avete trovato questa prima metà stagione? Siete d’accordo con me che anche se non regge il confronto con le prime stagioni, continua ad intrattenere e tiene bene un rapporto con il pubblico?
Personalmente ritengo la serie abbia ancora un buona qualità e non cada nel banale, nonostante oramai siamo giunti ad una quinta stagione di omicidi. Voi cosa ne pensate? Fatemelo sapere nei commenti o sui nostri social.

Se vi siete persi la mia recensione sulla puntata precedente, potete trovarla cliccando QUI.

A presto, Luana_scrive.

 

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su

Facebook (Sara Scrive’s blog)

Facebook page (ScriveSquad)

Twitter (Scrive_Squad)

Instagram (Scrive_Squad)

 

 

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su
Luana
About Luana 13 Articles
Ciao a tutti, mi chiamo Luana, ho 27 anni e sono una grande appassionata di film e serie tv. Mi piace leggere e andare al cinema, e guardo serie tv da quando avevo 8 anni.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.