The Flash: il film potrebbe essere diretto da un’altro regista!

Ci sono delle importanti novità per quanto riguarda il film sul velocista scarlatto della Dc, in sviluppo ormai da anni.

Questo progetto nacque qualche anno fa prima dell’uscita di Justice League ogni membro avrebbe avuto il proprio film, il progetto di Flash è sempre stato ribaltato in ogni modo possibile, prima doveva essere un film sulle origini, poi hanno pensato di introdurre la storyline di Flashpoint e adesso all’improvviso i due registi, John Francis Daley e Jonathan Goldstein (già sceneggiatori di Spider-man: homecoming), avrebbero avuto delle divergenze in quanto alla sceneggiatura scritta insieme all’attore Ezra Miller, ritenendo la storia troppo divertente e comica.

Lo stesso Miller si era messo insieme non molto tempo fa ad uno scrittore di fumetti molto famoso per presentare la sua idea del film alla Warner bros. poi bocciata.

Ora The Hollywood reporter spiega che il regista Andy Muschietti (conosciuto per It è il suo sequel) è in trattative per dirigere il film, in quanto alla sceneggiatura verrà affibbiata a Christina Hodson (sceneggiatrice di Bumblebee, Birds of prey).

Una proposta non è stata ancora formalizzata, ma secondo il sito le trattative entreranno nel vivo a breve.

Se l’accordo verrà finalizzato, Muschietti diventerà ultimi quarto regista proveniente dall’horror ad approdare nel mondo Dc, che già conta James Wan (Aquaman), David F. Sandberg (Shazam!) e Jaume Collet-Serra ingaggiato recentemente per Black Adam.

L’introduzione del personaggio

Il personaggio di Barry Allen/Flash è comparso per la prima volta all’interno dei film del Dc extended universe adesso chiamato The worlds of Dc, più precisamente in un cameo molto particolare in Batman v. Superman: dawn of justice.

Poi compare in un altro cameo in Suicide squad, mentre ferma uno dei suoi nemici più famosi, ovvero Captain Boomerang.

E infine compare finalmente nel film sulla Justice League.

La sua introduzione diventa più specifica quando compare in Justice League, il ruolo comincia a prendere più forma, parlando del suo passato, di come è diventarono Flash e dei vari problemi che ha con il padre rinchiuso ingiustamente in prigione.

Nei fumetti ,Barry Allen, è  un chimico che viene colpito da un fulmine mentre è intento a testare alcune sostanze chimiche, trasformandolo così nell’eroe che conosciamo tutti.

Questa breve parte viene appena accennata in Justice League, e non viene spiegato con i minimi particolari, con un film tutto suo spero possano approfondire sulle origini.

Il mio pensiero

La Dc ogni tanto fa qualche passo in avanti e ogni tanto qualche passo indietro, sono gia troppi i registi che hanno cambiato per questo film, si rischia di spendere un mucchio di soldi di scrivere idee su idee per poi non farci più niente.

Personalmente sono d’accordo col fatto di rendere il film più Dark ma per come è stato introdotto il personaggio, non mi sembra molto Dark.

Il personaggio è più volte spiritoso e abbastanza idiota nei film ,come anche nei fumetti, perciò non vedo il motivo di cambiarlo in una versione Dark nei film.

Personalmente ritengo la decisione di Andy Muschietti molto valida, è un grande regista e può dimostrare tantissimo in futuro.

Spero nonostante tutto di vedere le origini del personaggio nel film, ma non un prequel.

Questo è il mio pensiero, voi cosa ne pensate? Fatemi sapere nei commenti!

Vostro, Sentry.

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.