Distanze spazio-tempo: La casa sul lago del tempo

La casa sul lago del tempo

La casa sul lago del tempo è un film del 2006 con la regia di Alejandro Agresti.
Protagonisti sono Alex (Keanu Reeves) e Kate (Sandra Bullock).
Due nomi. Due storie. Una casa. Una dimensione spazio-tempo che cambierà il corso degli eventi.
Questo film è una specie di manuale da cui attingere infomazioni importanti. La più importante di tutte è che siamo tutti destinati a qualcosa e prima o poi, ciò che ci spetta, ci troverà. E noi saremo pronti ad accoglierlo a braccia aperte.

 

Kate e Alex: un amore oltre il tempo

Kate è una giovane dottoressa. Intelligente, bella, ironica, sensibile, romantica. Spesso triste. Forse perché incompleta. Alla ricerca della sua anima gemella.
Alex è un architetto. In gamba, sveglio, innamorato della vita. Anche lui alla ricerca di qualcosa che lo faccia sentire vivo.
Alex è ribelle, anche Kate lo è.
Si desiderano e anche tanto. Solo una cosa li separa : il tempo. Soltanto una cosa li unisce: una casa.La casa in cui Kate ha abitato per anni. La stessa in cui vivrà poi Alex.
Lettere su lettere ad avvicinarli, appuntamenti mancati. Ma perché? Perché il destino li vuole separare? E cosa può farli incontrare?
L’attesa. Quando Kate chiederà ad Alex di aspettarlo sarà perché avrà capito tutto: avrebbero potuto incontrarsi in quel famoso giorno di San Valentino ma lui attraversò la strada di corsa e morì.
Così, per incontrarsi nel futuro, c’è bisogno che Alex aspeti due anni e faccia le cose con calma. Che raggiunga Kate sulla casa sul lago per amarla, finalmente.
La casa sul lago del tempo che li ha riuniti. Che li ha amati. In cui hanno abitato entrambi. La casa che progettò il padre di Alex. La casa del cuore. Il simbolo di un amore destinato a durare tutta la vita.
Nato quasi per magia. Ma da sempre esistito. Tra due persone che si parlano per corrispondenza, che sono legate da un indirizzo e dalla stessa sorte. Alex rimane subito affascinato da Kate. Kate non riesce a spiegarsi l’amore per Alex. Arriva a credere che se è così difficile, forse è tutto inutile. Ma il tempo le da la certezza che tutto può cambiare. Che sono anime destinate a incontrarsi.
Alex si confida col fratello sull’amore per Kate. Gli dice che l’ha vista, l’ha baciata. Che l’ama. Ma che l’ha persa non appena ha iniziato a conoscerla. Che anche se l’aveva già incontrata, in realtà ora era tutto cambiato. Era troppo tardi. Che esistono dei momenti favorevoli e loro non erano nel loro tempo. Ma alla fine il tempo li trova e li unisce. Decide di creare questo grande amore, proprio lì, sulla casa. Con un sigillo d’amore. Un bacio. Un abbraccio forte. Due occhi che si incrociano. Un sentimento che cresce.

La forza del destino e i segnali dell’universo 
Questo film è ciò che tutti sognano. Ma è anche ciò che vorremmo non ci accadesse mai. Restare in attesa di qualcosa che è destinato a noi e non sapere se ci raggiungerà. Può risultare stancante. Faticoso da affrontare. Ma molte volte i segnali sono chiari e il coraggio trova la forza di farsi avanti, di emergere, se si è certi di ciò che si vuole. E l’universo lo sa, il tempo lo sa. Sa che se due anime sono legate dal famigerato filo rosso dell’amore, nulla può mutare. E l’amore giusto trionfa sempre. E si realizza.

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su

2 Commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.