Darkest Minds – Dobbiamo contare solo su noi stessi

Titolo: Darkest Minds

Anno: 2012

Casa Editrice: Sperling & Kupfer

Genere: Romanzo

Target consigliato: Giovani adulti

Lunghezza: 372 pagine

Punto di Vista: Prima persona

Valutazione: 5 stelle su 5

Non dobbiamo rimanere nascosti, siamo sopravvissuti a tutto questo! Io combatterò per tutti noi!

Alexandra Braken

Darkest MindsL’autrice è nata e cresciuta in Arizona.
Dopo essersi trasferita in Virginia, ha conseguito una doppia laurea in Inglese e in Storia. Terminati gli studi, si è trasferita a New York, dove ha lavorato inizialmente nell’ambito della letteratura per bambini. Dopo sei anni, ritornata in Arizona, si è dedicata a tempo pieno alla scrittura.
Alexandra è un’autrice bestseller n.1 del New York delle serie Darkest Minds e Passenger.

Trama

In un futuro distopico, negli Stati Uniti, si diffonde una malattia, la NIAA (Neurodegenerazione Idiopatica Adolescenziale Acuta), che colpisce i ragazzini fra i sette e i diciotto anni. Quest’epidemia porta alla morte del 98% dei bambini e degli adolescenti, sfociando in una crisi economica devastante. I ragazzi che sopravvivono, subiscono una mutazione genetica, che gli dona diversi poteri; essi vengono smistati in “centri di riabilitazione” e classificati per colori in base alle loro capacità; verde per coloro che hanno sviluppato un’intelligenza superiore, giallo per coloro che possono controllare l’elettricità, e i blu, che sfruttano la telecinesi. Infine ci sono le due categorie più pericolose, I rossi che controllano il fuoco e gli arancioni, capaci di dominare la mente umana.
La protagonista è Ruby, arancione, che sin da piccola è reclusa in uno di questi campo.
Dopo anni, viene liberata dalla Lega dei bambini, che vuole farla combattere per la loro causa.

Commento

Darkest Minds è stata una piacevole sorpresa. Incuriosita dalla visione del film, sono andata a cercare il libro per avere più dettagli; e, nonostante la trama sia simile a molte altre storie distopiche, mi ha conquistata per i personaggi, a cui mi sono affezionata.
Essendo scritto in prima persona, permette di immedesimarsi nel personaggio di Ruby; ragazza insicura e spaventata, che fin da piccola ha dovuto gestire un potere pericoloso e più grande di lei, la sua mente.
L’incontro con gli altri tre protagonisti, Liam, Ciccio e Zu, le permetterà di avvicinarsi ad altri ragazzi, cosa che fino a quel momento aveva evitato, e di riuscire a togliere gradualmente la corazza che si era messa addosso; per proteggere gli altri e per proteggere se stessa.
Nonostante la sua fragilità, Ruby, non si tirerà mai indietro, nemmeno durante i momenti di pericolo.
Anzi, alla fine, sarà in grado di prendere una decisione coraggiosa e a tratti egoista, che sconvolgerà il suo mondo già incerto.

Conclusione

Per concludere, Darkest Minds è il primo libro di una trilogia molto avvincente.
Fin da subito ho avuto un debole per Ruby. Ho trovato davvero interessante come si sia sviluppato l’aspetto psicologico della protagonista; come il suo punto di vista sia cambiato con il passare del tempo e in base ai vari incontri fatti. Ho apprezzato che il suo personaggio sia stato caratterizzato da una paura nei confronti di se stessa e nei suoi poteri.
Oltre allo scontro fra ragazzi e adulti, in questo libro non mancano di certo l’amicizia e l’amore, che offrono una sorta di normalità nella vita di questi giovani in perenne fuga. L’amore non è immediato, ma è qualcosa di graduale e piacevole.
Il finale inaspettato e aperto, determinerà l’inizio della rivolta; senza dimenticare però ciò che ci si è lasciato alle spalle.
Perché alla fine, l’unica cosa su cui possiamo contare, siamo solo noi stessi.

Voi l’avete letto? Cosa ne pensate? Se, come me, amate le trame distopiche, rese più avvincenti dall’amore e dall’amicizia allora questo libro fa per voi.
Qui da Erica è tutto.Alla prossima.

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.