Curiosità su Crash Bandicoot

Salve cari lettori, per l’articolo di oggi ho pensato di fare un salto indietro nel tempo e scrivervi delle curiosità su uno dei giochi che mi ha accompagnata durante l’infanzia: Crash Bandicoot. Il simpatico pelosetto arancione è stato il compagno di mille avventure per molti di noi, ma scommetto che ci sono alcune cose che ancora non sapete.
Le curiosità che vi riporterò riguardano soltanto i giochi originali e non la versione del 2017.

Ispirato ad un animale vero

Penso che tutti ci siamo chiesti almeno una volta che animale potesse essere Crash, molti pensavano che fosse una volpe per via del colore della sua pelliccia, ma in realtà Crash si ispira ad un piccolo marsupiale australiano noto proprio come Bandicoot

Qualche taglio in post-produzione

-Il primo gioco prevedeva più livelli, alcuni di essi però furono scartati in seguito poiché ritenuti troppo difficili ed altri invece per motivi di prestazione della Playstation.
Nella versione del 2017 uno di questi livelli è stato inserito nuovamente come DLC. Si tratta di Stormy Ascent, un livello ambientato tra le guglie di un castello poiché era il seguito di Slippery Climb (e sì cari sviluppatori, è ancora difficile!).

-Un altro elemento che fu rimosso dal gioco era una serie di cut-scenes animate attraverso le quali avremmo seguito gli sviluppi della trama. Il motivo della rimozione fu puramente tecnico, queste scene vennero poi sostituite con quelle che conosciamo per dimostrare al meglio la potenza della console (fonte pressstarttoplay).

Un finale alternativo per il primo capitolo

Nel primo capitolo è possibile sbloccare un finale alternativo raccogliendo tutte le gemme delle tre le isole. Una volta raccolte ci ritroveremo in una torre in cui è imprigionata Tawna e da lì si può fuggire senza combattere contro Cortex sul dirigibile (fonte Wikipedia).

Aree Segrete

In Crash Bandicoot 2: Cortex Strikes Back  nei livelli sono presenti aree segrete. Non sono facilmente raggiungibili, per potervi accedere bisogna trovare passaggi segreti oppure ottenere le gemme colorate in altri livelli.
Una via più semplice è giocare il livello senza perdere  vite e si attiverà una piattaforma con un teschio per raggiungere l’area segreta.

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su
Anna
About Anna 4 Articles
Mi chiamo Anna, ho 23 anni e vivo a Napoli. Sono una nerd che ama la Marvel, Star Wars ma sono anche una serie tv addicted e amante dei videogiochi, in particolare quelli di fantascienza. Amo leggere e scrivere sin dai tempi delle medie e sono felice di aver trovato questo spazio in cui parlare delle mie passioni!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.