Come ho realizzato il disegno su Newt Scamander? – STABILO

“Gentile signor Kowalski, lei è sprecato in una fabbrica di scatolame. Accetti questi gusci di uova di Occamy come garanzia per la sua pasticceria. Un benefattore.”

Finalmente riesco a postare il mio nuovo disegno su Newt Scamander e devo dire che se i miei cognati non mi avessero regalato una gomma elettrica di precisione non avrei affinato la tecnica dei dettagli….ma partiamo con ordine.

Per fare lo sketch ho utilizzato un foglio F4 liscio da 33×48 cm della Fabriano…si ormai uso praticamente solo fogli della Fabriano ma sono i più economici e utilizzati in commercio, e siccome ogni disegno è un foglio che se ne va, devo fare due conti.

I contorni base li ho realizzati con una matita 3H ed F, utilizzando il metodo del quadrettato: il foglio era troppo grande e il soggetto troppo particolareggiato per fare tutto a mano libera.

Poi ho coperto il bozzetto con dei fogli puliti e ho cominciato a colorare parte per parte: prima i capelli, poi il viso, poi la valigia, i vestiti, lo sfondo, le mani, la coperta e infine i dettagli.

Per la colorazione ho usato matite acquerellabili STABILO. Sono delle matite molto versatili, soprattutto la versione acquerellabile….ormai prendo solo matite acquerellabili…ma il fatto è che si mischiano bene fra loro e con poche varietà di matite riesco ad ottenere molte sfumature.
La Stabilo, in particolare nella versione da 36 colori, ha tutte le sfumature di rosa necessarie per realizzare un volto. In particolare c’è una tonalità rosa carne che è praticamente azzeccata per fare la base di qualsiasi cosa.
Un consiglio? Compratele!

In questo disegno, la cosa che mi ha portato via più tempo sono stati i dettagli: dato che volevo farlo sembrare quanto più possibile una fotografia, mi sono messa in testa che dovevo perdere un sacco di tempo (anche se, ad essere sinceri, avevo anche la sessione degli esami a rallentarmi) e trovare metodi diversi per realizzare ogni tipo di particolare.

Nello specifico, ho sperimentato due nuovi sistemi per fare la barba, la trama della giacca e i punti luce sulle superfici lisce.

La barba in controluce

Disegnare la classica barba con un alternarsi di matite scure è una tecnica che ho imparato a padroneggiare abbastanza, ma quando i peli sono bianchi? La matita bianca, solitamente non ha un tratto coprente, quindi è inutile utilizzarla sopra una base già colorata, ma non si può neanche colorare la pelle non uniformemente staccando la matita in minuscoli punti per lasciare un segno piccolo quanto un pelo.

Così la mia soluzione è stata utilizzare bianchetto e tempera bianca per fare dei piccoli segni sul viso e una volta asciugato il colore, ho rimosso con l’angolo di una spatolina il colore in eccesso oppure ci coloravo sopra con il marroncino per fare i peli più biondi che bianchi.

La trama della giacca

Ogni volta che vado su youtube e vedo degli speedrawing, ad un certo punto del video c’è sempre qualcuno che per fare i punti luce o i dettagli, impugna un attrezzo, non si vede mai bene cosa sia, che lascia tratti bianchi coprenti sul disegno. Che mistero è mai questo?

Inizialmente pensavo si trattasse di Hybrid gel bianche, delle penne gel speciali che funzionano come un bianchetto dalla punta fine, ma poi i miei cognati mi hanno regalato una gomma elettrica a punta fine (di precisione) e ho scoperto che rimuovendo il colore con la gomma si ottiene più o meno lo stesso effetto!

Mamma mia, mi sento come se avessi aperto il vaso di pandora. Da ora in poi userò per sempre gomme elettriche.

Superfici lisce

Per le superfici lisce non ho fatto una vera e propria scoperta, semplicemente per fare dei punti luce o zone chiare, mischio il bianco insieme agli altri colori, ma devo dire che il bianco acquerellabile della stabilo si presta abbastanza bene e schiarisce molto, in questo modo posso ottenere sfumature chiare molto graduali e soprattutto abbastanza coprenti rispetto agli altri colori.

Cosa ne pensate?

Qui Sara Scrive, passo e chiudo!

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su
Avatar
About Sara 346 Articles
Sara. Roma. 7 sorelle. Fangirl a tempo pieno. La leggenda narra che io sappia disegnare oltre che essere pazza per i Jonas Brothers.

2 Commenti

  1. È assolutamente fenomenale, vorrei avere un decimo della tua bravura. Io sono ancora alle casette disegnate come alle elementari.😂🙈

    • Ciao Ilaria!
      Sei davvero gentilissima. Ci ho messo 9 anni per arrivare ad avere questa dimestichezza, quindi mi sono convinta che per un buon disegno, ci vuole soprattutto pazienza e allentamento!

      Grazie ancora!

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.