Abbiamo visto il set de L’allieva 3 – intervista a Silvia, Maria e Francesca Romana

Mentre preparavo l’articolo sulle cose negative accadute sul set de L’allieva 3 , in relazione all’invadenza di alcuni fan, ho pensato che potesse essere bello condividere anche le cose positive e così ho intervistato le ragazze che mi hanno resa partecipe dei punti negativi. Vi lascio alle interviste ma prima ringrazio nuovamente tutte le ragazze e anche le amministratrici della pagina Lino Guanciale Italia -che trovate su Facebook, Instagram e Twitter-, Sofia ed Alessandra, senza la cui collaborazione nulla di tutto ciò sarebbe esistito. Grazie a tutte! 

Intervista a…Silvia 

Prima della vera e propria intervista vi riporto la parte dell’esperienza di Silvia che non ho inserito nell’altro articolo su L’allieva 3. Dove è presente questo simbolo […] ci sarebbe in realtà la parte già riportata nell’articolo dei fatti negativi. 

La mia esperienza sul set ha avuto sia lati positivi che negativi. Devo dire che la produzione è stata molto disponibile con noi “fans”, ci hanno lasciato assistere a tutte le riprese senza fare problemi. Si potevano fare le foto ma non i video, anche se questo concetto è stato ribadito più volte ci sono state persone che continuavano a fare video non curandosi degli operatori che stavano lì a controllare. Gli attori sono stati fin troppo disponibili, anche se non potevano avvicinarsi per fare le foto, hanno provato a renderci partecipi e a farci divertire in tutti i modi (Lino (Guanciale N.d.R.) si metteva a dirigere il traffico per esempio). […] 

Questo è quello che è accaduto, in sintesi, l’ultimo giorno di riprese. Il giorno precedente invece è stato bellissimo, ci siamo divertiti con il cast e la produzione ci aiutava a capire dove bisognava andare per non essere d’intralcio con le riprese. Non siamo riuscite ad avvicinarci a Lino (Guanciale, N.d.R.) perché nessuno voleva disturbarlo quindi lo abbiamo salutato da lontano ma con tutto l’affetto possibile. 

D: Quando sei stata sul set? 

R: Sul set sono andata due giorni: giovedì 9 e venerdì 10. 

D: Cosa ti ha colpita di più di tutta l’organizzazione che c’è dietro una serie TV? 

R: Sono rimasta molto colpita del fatto che anche per fare una semplicissima scena, che può durare anche 5 secondi, ci vogliono moltissimi ciak e soprattutto moltissime persone che dirigono il lavoro! 

D: Qual è stata la cosa più bella che è successa sul set? 

R: La cosa che più bella che mi è accaduta sul set sono tutte le interazioni che ho avuto con il cast, anche solamente gli sguardi che ci siano scambiati (o almeno spero di aver visto bene ahaha). 

D: È stato il primo set che hai visitato o ne avevi visitati altri? 

R: Sì, il set de L’allieva 3 è stato il mio primo set. 

D: Se dovessi dare un voto all’esperienza complessiva, quale sarebbe? 

R: Complessivamente 10, perché anche se comunque ci sono stati aspetti negativi, i ricordi di questi due giorni mi rimarranno sempre impressi nella mente. È difficile da spiegare ciò che provavo in quei due giorni, forse anche stupido, però mi sembrava di far parte di una grande famiglia che condivide le stesse passioni e non c’è cosa più bella! Rifarei mille volte tutto da capo. 

Grazie Silvia! 

Intervista a…Maria 

Prima della vera e propria intervista vi riporto la parte dell’esperienza di Maria che non ho inserito nell’altro articolo su L’allieva 3. Dove è presente questo simbolo […] ci sarebbe in realtà la parte già riportata nell’articolo dei fatti negativi. 

Sinceramente sono andata perché ero molto curiosa di sapere come funziona il mondo dello spettacolo, come si girano le scene, le persone che ne fanno parte e molto altro. Il primo giorno ero un po’ spaesata perché comunque non sapevo cosa potevo fare, per esempio se potevo avvicinarmi, e soprattutto cosa non potevo fare. Dal secondo giorno però ho iniziato a sentirmi un po’ più a mio agio; che può sembrare una cosa banale ma per me non era così perché giustamente non volevo disturbare nessuno. Credo che andare nel luogo dove hanno girato (in questo caso alla British School) sia stato come dimostrare a tutte le persone che lavorano , e non intendo solo gli attori perché la troupe è composta da moltissime persone, sia stato come dimostrare a tutti loro che nonostante la situazione complicata continueremo a seguirli e a sostenerli. […] 

D: Quando sei stata sul set? 

R: Sul set sono stata da martedì a venerdì. 

D: Cosa ti ha colpita di più di tutta l’organizzazione che c’è dietro una serie TV? 

R: Anche se già me lo aspettavo, mi ha colpita il numero di persone che lavorano all’interno di una troupe a parte gli attori. È sempre bene ricordare che è soprattutto grazie a loro se in televisione riusciamo a vedere le serie. 

D: Qual è stata la cosa più bella che è successa sul set? 

R: Al di là di tutte le scenette divertenti tra gli attori che si vedevano tra una scena e l’altra oppure durante una pausa, mi ha colpito molto il fatto che a fine giornata nonostante il caldo, gli attori avevano sempre il sorriso sul loro volto. Poi ovviamente è stato un piacere aver parlato con loro come per esempio Fabrizio Coniglio o Giorgio Marchesi però sono rimasta colpita dal loro modo di essere sorridenti nonostante il caldo e nonostante la situazione a causa del Covid. 

D: È stato il primo set che hai visitato o ne avevi visitati altri? 

R: Purtroppo no, non ne ho mai visitato uno ma mi sarebbe piaciuto moltissimo. Una volta girarono una serie dove vivo però ero piccola e non ricordo moltissimo. 

D: Se dovessi dare un voto all’esperienza complessiva, quale sarebbe? 

R: Beh penso il massimo: come prima volta non potevo desiderare di meglio! Anzi ne approfitto per ringraziare le persone che sono state al mio fianco e per ringraziare tutto il set de L’allieva 3. 

Grazie Maria! 

Intervista a…Francesca Romana

Per quanto riguarda Francesca, nella sua prima descrizione si è concentrata sugli aspetti negativi, quindi ho proceduto a sottoporle subito le domande della mini-intervista.

D: Quando sei stata sul set?

R: Sono stata sul set venerdì 10 luglio nel pomeriggio dalle 15 alle 16:30 circa e sul posto al mio arrivo c’erano già una quindicina di persone come “spettatrici”.

D: Cosa ti ha colpita di più di tutta l’organizzazione che c’è dietro una serie TV?

R: Mi ha colpito molto vedere quante persone realmente lavorano dietro i prodotti che noi vediamo. Immaginavo in maniera anche molto infantile che in qualche modo gli attori venissero messi al centro dell’organizzazione e invece nel contesto generale di un set sono lavoratori come tutti gli altri, non sono in rilievo rispetto al regista, ai truccatori o ai macchinisti, hanno solo un ruolo diverso. Spero di essermi spiegata ahahah.

D: Qual è stata la cosa più bella che è successa sul set?

R: La cosa più bella è stata vedere la registrazione di una scena dal vivo, ripetuta ovviamente più volte con tutte le varie angolazioni. È stato davvero emozionante.

D: È stato il primo set che hai visitato o ne avevi visitati altri?

R: Il set de L’allieva 3 è stato il primo set che ho visitato.

D: Se dovessi dare un voto all’esperienza complessiva, quale sarebbe?

R: Nel complesso darei un 9.

Grazie Francesca Romana!

Prima di chiudere ringrazio ancora una volta le testimoni oculari e le fantastiche Sofia ed Alessandra -che non ne potranno più di me ahah- per aver fatto da tramite! Grazie, ancora una volta! ♥

E voi? Avete mai visto un set da vicino? Scrivetelo nei commenti!

Ilaria

P.S.: Se volete, qui potete leggere l’esperienza di Sara sul set de L’allieva 2!🎬

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su
Ilaria
About Ilaria 135 Articles
Sono una studentessa universitaria appassionata di teatro e di recitazione in generale ma anche di tennis.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.