5 consigli spassionati dalla mia libreria

Una delle domande che più mi mette in crisi è: qual è il tuo libro preferito? Non c’è, almeno per me, una vera e propria risposta a questa domanda. Tuttavia oggi ho deciso di dare una rapida occhiata alla mia libreria per darvi alcuni consigli di lettura.

L’amica geniale di Elena Ferrante

Partiamo da un grande classico, la saga di Elena Ferrante: l’Amica Geniale. I volumi della Ferrante hanno per me una forte carica emotiva. Si riesce ad entrare in contatto con i suoi protagonisti in modo unico e autentico. Si viene totalmente immersi dall’atmosfera in cui viene ambientata, e le emozioni che i personaggi vivono si avvertono vivide. Per me, una lettura imperdibile.

Mio fratello rincorre i dinosauri di Giacomo Mazzariol

Un’altra lettura che mi ha completamente stravolta è stata quella di questo romanzo, dell’autore Giacomo Mazzariol. La storia raccontata dallo scrittore è autobiografica. Racconta, infatti, della sua esperienza affianco al fratello che soffre di sindrome di down. Un libro vero, che senza alcun tipo di retorica vi lascerà con il fiato sospeso e le lacrime agli occhi.

4, 3, 2, 1 di Paul Auster

Questo immenso tomo di Paul Auster è un altro dei libri che porto nel cuore. Una lettura lunga quasi 1000 pagine che vi porterà a scoprire le 4 versioni della vita del protagonista, Archie Ferguson. Sarà un’esperienza di lettura unica, incomparabile a qualunque altra. Unico effetto collaterale? Vorrete comprare qualsiasi altro libro abbia scritto l’autore (e ne sono un bel po’).

Il primo giorno della mia vita di Paolo Genovese

Altro consiglio spassionato dalle mie letture è questo romanzo di Paolo Genovese. Un libro in cui l’autore racconta di come uno sconosciuto riesca a persuadere dei potenziali suicidi a non compiere l’estremo gesto. Cosa farà per dissuaderli? Gli mostrerà come sarebbe la vita dopo la loro scomparsa. Una trama originale e avvincente che vi terrà incollati alle pagine fino alla fine.

La verità sul caso Harry Quebert di Joel Dicker

Ultimo, ma non per importanza il romanzo più famoso di Joel Dicker. Si tratta di un giallo super avvincente in cui si indaga sulla scomparsa di Nola Kellergan, di cui non si hanno tracce dal 1975. Per la morte della ragazza viene accusato Harry Quebert, grande amico dello scrittore Marcus Goldman. Quest’ultimo cercherà di superare il blocco dello scrittore raccontando gli sviluppi di questa vicenda intricata. Un libro che vi lascerà letteralmente a bocca aperta.

E voi, avete letto qualcuno di questi libri? Fatemelo sapere qui sotto!

Antonia

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi restare aggiornato sul mondo dello spettacolo, recensioni, news, interviste e altro ancora non dimenticare di seguirci su:
Condividi su

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.